Casa / Art / Zé Natal Torsani – “Bellezza silenziosa”, Edmundo Cavalcanti

Zé Natal Torsani – “Bellezza silenziosa”, Edmundo Cavalcanti

Edmundo Cavalcanti é Artista Plástico, Colunista de Arte e Poeta.

Edmundo Cavalcanti Plastic Artist, Editorialista Arte e poeta.

1- Dove sei nato? E qual è la tua formazione accademica?

Sono nato a Novo Horizonte/SP, Attualmente risiedo a San Paolo/Capitale e ho completato la scuola superiore.

al mio 5 anni ho iniziato a perdere l'udito e a 18 anni fa ho perso completamente l'udito e oggi sono in grado di leggere le labbra dopo tanto allenamento..

2- Come e quando si dà il primo contatto con le arti?

Il mio primo contatto con l'arte è stato con il mio 11 anni, vedere il mio prozio fare animali di legno.

Zé Natal Torsani é Artista Plástico.

Zé Natal Torsani è un artista plastico.

3- Come hai trovato questo o regalo?

ero con il mio 23 anni, quando sono andato a fare una passeggiata a Fernandópolis nella fabbrica di mobili di mio cugino. E l'ho visto intagliare una testiera.

4- Quali sono le vostre influenze principali?

Sono autodidatta. Mi dispiace avere l'influenza di Rodin.

5- Quali materiali si usa nelle sue opere?

Nei miei lavori uso il legno, pietra ollare, marmo, Granito, cemento e attualmente mi sto allenando in terra battuta.

6- Qual è il tuo processo creativo in sé? O che ispira?

Sento il bisogno di stare da solo. Quando vedo una pietra posso vedere qualcosa dentro.

Esemplificando: Quando ho visto una roccia ho immaginato un elefante. Ho iniziato a scolpire questa pietra e sono riuscito a liberare questo elefante. Oppure immagina un nudo e liberato dalla pietra.

La mia ispirazione è il corpo umano, principalmente la femmina.

7- Quando si effettivamente cominciato a produrre o creare le loro opere?

Ho iniziato a creare esattamente nell'anno di 1990.

In realtà ho iniziato a scolpire le mie creazioni qui a San Paolo/Capitale da ottobre 2020, Sono stato bloccato con le creazioni per 17 anni. Ho solo fatto ordini.

8- L'arte è una squisita produzione intellettuale, dove le emozioni sono incorporati nel contesto della creazione, ma nella storia dell'arte, vediamo che molti artisti sono derivati ​​da altri, seguendo movimenti tecnici e artistici attraverso il tempo, Possiedi un qualsiasi modello o l'influenza di qualsiasi artista? Chi sarebbe?

Modello e influenza di Rodin e Camile Claudel.

9- Che cosa significa per te l'arte? Se si dovesse riassumere in poche parole il significato delle Arti nella vostra vita…

mi piace il “arte nuda”, perché preferisco fare un corpo femminile nudo. La nudità riflette in un modo che non seguo gli standard per un'estetica. E molto chiaro e accettabile, un magro, grassoccia e paffuta. Mi avvicino solo al nudo, ma la pietra che mi dà la forma.





10- Quali tecniche si usa per esprimere le proprie idee, sentimenti e percezioni sul mondo? (Sia che si tratti attraverso la pittura, scultura, disegno, collage, fotografia… o utilizza diverse tecniche per rendere un mix di varie forme d'arte)

Uso la scultura in legno e pietra in quanto è un'arte palpabile e trasmette la sensazione attraverso il tatto in cui l'interlocutore può sentire ciò che ho provato io durante la creazione di questo pezzo..

11- Ogni artista ha il suo mentore, che persona che si mirroring che incoraggiati e si ispirati a seguire questa carriera si, andare avanti e prendere i vostri sogni degli altri livelli di espressione, che questa persona è e come si introdusse nel mondo dell'arte?

Quando un funzionario a Novo Horizonte, Ho avuto un incidente alla colonna vertebrale. Il mio ortopedico ha visto i miei lavori ed è rimasto stupito dal mio lavoro e ha detto: – questa si chiama arte! Devi ricercare e approfondire lì! c'è il tuo futuro.

E la seconda persona che mi ha incoraggiato, era un artista plastico della città di Fernandópolis/SP, che ha visto le mie opere e mi ha aiutato ad entrare nella cerchia degli artisti della città.

12- Avete un'altra attività di là di arte? Ti insegna classi, conferenze etc.?

Lavoro solo con le arti, Ministro laboratori di scultura e anche corsi di scultura. Le lezioni sono testimonianze di vita come superamento attraverso il dono dell'arte.

13- Le sue principali mostre:

  • 18a Mostra faccia a faccia – Expoarte all'Art Lab Gallery di San Paolo de 07 al 16 Maggio 2021;
  • Mostra virtuale “La mia essenza” – Galleria d'arte di Raffaello – Edmundo Cavalcanti – di 27/04 al 27/05/2021;
  • Mostra virtuale – “Art is Resistance” – Raphael Art Gallery – Edmundo Cavalcanti – di 22/06 al 22/07/2021;
  • Mostra personale “Bellezza silenziosa” – SESC Arts Circuit 2021 – Nuovo orizzonte/SP di 24/08 al 24/09/2021 con il video-documentario “Silent Beauty” sulla mia vita e il mio percorso artistico.

14- I suoi progetti per il futuro?

Espandi le mie opere e le mie conoscenze sulle sculture.

Reti sociali:

Facebook: ZeNatal Torsani

Instagram: @zenatalesculturas

Documentario – bellezza silenziosa:

NH News Podcast Intervista – Novo Horizonte/SP:

As duplicidades nas esculturas de Zé Natal por Ana Mondini

Ana Mondini é Crítica de Arte, Doutora em Filosofia, Artista Plástica, formada pela Escola de música e artes do Paraná e Idealizadora da “Galeria Virtual – Filosofia & Arte” e do canal no YouTube “Entrevista com Artistas & Afins”.

Ana Mondini è Critica d'Arte, PhD in Filosofia, Artista di plastica, diplomato alla Scuola di Musica e Arti di Paraná e Creatore della “Galleria Virtuale – Filosofia & Arte” e il canale YouTube “Intervista ad Artisti & Relazionato ".

Le vene del legno si trasfigurano in sangue che scorre lungo il corpo umano, nella rappresentazione scultorea di Cristo crocifisso, dell'artista Zé Natali. Sacrificio e dolore sono raddoppiati dalla mutilazione delle braccia. Lo sbiadimento del corpo si vede nella soppressione del collo, a causa della connessione cubista tra la testa e il busto. I trucioli di legno vengono rimossi con la sgorbia per definire la forma del corpo, ma si confondono con pezzi strappati dalla carne. Tutta l'intensità che viene dai dettagli, tuttavia, è quasi completamente mimetizzato dalla lucentezza liscia del legno levigato e levigato., oltre, dai contorni curvi e puntuali, eseguita dal delicato, tuttavia, forte mani d'artista.

Nelle sue sculture compaiono anche corpi di donne, della quale, per essere robusti e sani, ricordare, facilmente, la misteriosa Venere di Willendorf. Se togliamo il nostro sguardo storico, che accolgono docilmente statue senza arti, l'assenza di armi, gambe e teste possono rivelarsi prive di significato. Allo stesso tempo che il movimento contorto del tronco porta la morbidezza di un corpo costruito dall'idea di femminilità, il taglio operato dall'artista ci permette di tornare all'osservazione sul luogo di origine di queste forme, vale a dire, la pietra di marmo. E, assim, mentre le forme suggeriscono i corpi e i loro elementi, come il movimento e il calore, mostrano anche gli elementi delle pietre, come la durezza, consistenza e freddezza. In altre parole, l'artista mette in gioco la nostra percezione, che oscilla tra cose di corpi che si mescolano a cose di pietra.

In ultima analisi, Ze Natali, che era un maestro nell'allargare la sua visione, in assenza di udienza, invitaci a fare lo stesso, dal vero esercizio di ascolto, no, dalla non stagnazione generata da impressioni predeterminate. Perché, attraverso la semplicità e i dettagli possiamo far rivivere le nostre sensazioni immediate e, successivamente, le nostre percezioni, finché siamo in grado di rimuovere le squame dai nostri occhi.

Reti sociali:

Instagram: @anamondinigaleriavirtual / Facebook: @ anamondini.galeriavirtual

Instagram: @anamondiniart / Facebook: @anamondiniart

Youtube: @Ana Mondini – Intervista ad artisti & Relazionato

E-mail: mondiniann@hotmail.com

….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*