Casa / Art / The Contemporary, Frestas - Triennale Arts, SESC Sorocaba by Rosangela Vig

The Contemporary, Frestas - Triennale Arts, SESC Sorocaba by Rosangela Vig

Rosangela_Vig_Perfil_2

Vig è Rosângela Visual Artist and Teacher Storia dell'Arte.

The Contemporary

Frestas - Triennale Arts

Esposizione “Cosa sarebbe il mondo senza le cose che non esistono?” - SESC Sorocaba
da Rosângela Vig

.

The Artist è, sicuramente, il figlio del suo tempo, ma guai a lui se anche il suo discepolo o anche il tuo preferito. (SCHILLER, 2002, p.50)

Forse questo è il miglior frase per spiegare l'arte che si presenta in contemporanea. Schiller visse nella seconda metà del XVIII secolo, e ha espresso il suo pensiero circa l'educazione attraverso Estetica. Nelle parole di cui sopra, il filosofo chiarisce l'idea che l'arte dovrebbe prendere il suo corso, il suo tempo e il pensiero del tempo in cui opera. In questa luce, emerge dalla mano dell'artista “Mondiale”, proponendo nuove conoscenze, nuove domande e può risvegliare lo spettatore a nuovo. Con il suo fascino, al lavoro, solleva di conseguenza ragionamento, come un gioco, il Game of Art. E l'arte contemporanea e mostra quel lato da una metamorfosi costante, come è la società stessa.

Romuald Work Out Palla Hazoumé

Romuald Work Out Palla Hazoumé.

L'arte concettuale è entrato questa arte contemporanea come un modo di chiedere, a mettere in discussione ea desassossegar. Il concetto di termine Art stata la prima volta in 1961, dal filosofo Henry Flynt e, più tardi, Sol Lewitt ha coniato il termine Arte Concettuale, in un articolo per il Journal Artforum. Questa nuova forma d'arte in cui è consentito di includere e favorire dibattiti, ha aperto la strada per la gran parte di ciò che viene presentato in arte oggi, strutture per, le performance, interventi, video e audio.

Disaccoppiato l'accuratezza della forma, appoggiato alla sua idea, l'artista ha permesso di fluire liberamente l'idea per il materiale che aveva. La libertà estetica si riferisce ancora al pensiero di Schiller (2002, p.21), QUANDO menziona che Art “è la figlia di libertà e vogliono essere legiferato dalle leggi dello spirito, non con la privazione della materia”. L'oggetto artistico di questo formato, forse non come legata alla questione di Belo o Sublime, ha portato l'artista a un “fare” libro, senza preoccupazione per gli standard, ma con una panoramica sulla rappresentazione della tua idea.

Ingresso alla Lobby principale

Lobby principale Exhibition Hall.

Governata dal pensiero, il artisti di Arts Triennale, presente al SESC di Sorocaba, fino al mese di febbraio 2015, uno spettacolo con servizi, video, audio, dipinti, fotografie e sculture. Le opere presentate sollevano quello sguardo alla contemporaneità, sollevare le questioni circa l'azienda, i loro problemi e, no, promuovere una possibilità di nuovi dialoghi, attraverso l'oggetto d'arte. La frase, “La nostra proposta è il dialogo”, all'ingresso della hall principale della manifestazione, chiarisce che obiettivo.

Tra i temi proposti, sono il passaggio dell'essere umano per il pianeta, il vostro sentiero sporco, il degrado e l'inquinamento; la questione delle acque; religione; tra gli altri punti controversi e discutibili. In mezzo a tutto questo, è consentito il coinvolgimento dello spettatore, che attribuisce al lavoro, come parte di essa e parte del problema. Puoi giocare, interagire, percepire e sentire completamente Art.

Foglio di lavoro Sandra Cinto

Foglio di lavoro Sandra Cinto.

A antichi Greci, forse uno show come questo avrebbe causato stupore, nella categoria della bellezza, alla risposta contemporanea alla domanda di gusto, na Arts. Ma artista di oggi potrebbe ancora aggiungere che la libertà d'Arte Contemporanea permette in particolare, costruendo qualcosa che è più vicino alla rappresentazione della tua idea, anche se non si basa su prestabilito bellezza muffa o realtà. Il ruolo di questa arte non è così, la distruzione dei valori tradizionali, ma è quello di sottolineare l'importanza dell'idea e lo spirito creativo dell'artista nel suo modo di interpretare il mondo. E non si può fare a meno di ricordare che, anche per Platone (2004, p.87), l'arte figurativa è stato visto come una interpretazione della realtà, rappresentato come l'artista ha visto cose.

E soprattutto la questione del gusto per l'oggetto d'arte non è legata alla rappresentazione di una dimensione correlata alla realtà e le proporzioni, ma un giudizio riflettente che agisce sui punti di forza. Questa ricerca di ciò che piace i sensi stava prendendo forma nel tempo, sotto forma di periodi e mutevoli aspetti. Il lavoro artistico è, così, collegato a un'idea di deposito al fine di produrre intense esperienze estetiche.

E per finire,

“Chi avrebbe il coraggio di dare delle Arti, la funzione sterile di imitare la natura?” (BAUDELAIRE, 2007, p.65).

Testimonianza di attore Consacrata Paulo Betti su Frestas, Arts Triennale:

Mostra Fotografica:

Foto di credito: Rosangela Vig. Obra de Malu Saddi, SESC sito credito.

Il SESC offre nella sua pagina Press:

Controllare anche:

I nostri ringraziamenti a SESC Sorocaba, e come si presenta nella sua luogo, segue:

“Il TRIENNALE - Ideato dal team e testa SESC Sorocaba curatore di Joshua Mattos, Cracks - Triennale Arts è un progetto interdisciplinare incentrato sulle arti visive con tre diversi centri espositivi imbrincados e sarà caratterizzato da spettacoli teatrali, spettacoli musicali e spettacoli, che si svolgerà tra 23 Ottobre e 3 Maggio 2015.

La Triennale è in risposta a una aspirazione della squadra SESC Sorocaba rimodellare la Terra Torn, organizzata dal Parlamento alla fine del 1990. In collaborazione con il Ministero della Cultura e del Comune, Strappata la Terra ha avuto grande impatto a Sorocaba pubblico agli artisti della città. Da questa esperienza locale, la città si estende il suo sguardo fuori: Crepe vogliono fare spazio ad altre forme, significati e dimensioni per le arti visive a Sorocaba.

Oltre a sviluppare processi educativi per generare interesse pubblico, incoraggiare la produzione artistica locale, lavori procedurali e permanenti e presenti artisti che mai esposti in Brasile, la Triennale è di interesse centrale insieme artisti provenienti da diverse parti del mondo a Sorocaba, in un movimento di decentramento dei centri d'arte contemporanea.”

Visual Artists:

  • Adela Jussi
  • Adrian Melis
  • Afonso Tostes
  • Amilcar Packer
  • Ana Gallardo
  • Casa Tomimori
  • Andrés Aizicovich
  • Anton Steenbock
  • Barbara Wagner
  • Bayrol Jimenez
  • Bil Luhmann
  • Bjorn Eric Haugen
  • Brigida Baltar
  • Bruno Kurru
  • Bruno Moreschi
  • Cristina Garrido
  • Bruno Vilela
  • Caetano Dias
  • Cao Guimarães
  • Lucas Bombozzi
  • Beto Magalhães
  • Carlos Castro
  • Carlos Motta
  • Daniel Santiago
  • Dionisio González
  • Emmanuel Lagarrigue
  • Evandro Machado
  • Faycal Baghriche
  • Felippe Moraes
  • Fernando Arias
  • Brothers Guimarães
  • James Webb
  • Joan Corona
  • Jonas Arrabal
  • Julia sbornia
  • Kauê Garcia
  • Kristina Norman
  • Laura Belem
  • Leonora de Barros
  • Luisa Nobrega
  • Mondo
  • Vergogna Saddi
  • Marcela Armas
  • Marcelo Moscheta
  • Maya Watanabe
  • Neha Choksi
  • Nuria Guell
  • Priscila Fernandes
  • Raquel Stolf
  • Regina Parra
  • Rithy Panh
  • Rochelle Costi
  • Rodrigo Torres
  • Romuald Hazoumé
  • Sandra Cinto
  • Società Realistico
  • Tamara Kuselman
  • Mréjen
  • Vasco Araújo
  • Veronica Stigger
  • Veio
  • Victor Leguy
  • Waleria Américo

.

Ha? Lascia un commento!

.

Vieni con noi, Prendi il recente via e-mail:

E-mail

.

Riferimenti:

BAUDELAIRE, Charles. Sulla modernità, 6un. ed., Sao Paulo, Editore Pace e la Terra, 2007

BAYER, Raymond. Storia di Estetica. Lisbona: Stamp Editoriale, 1993. Traduzione di José Saramago.

Durozoi, Gerard; ROUSSEL, André. Dizionario di Filosofia. 3un. Edizione. Campinas: Papiro, 1999.

FARTHING, Stephen. All About Art. Rio de Janeiro: Sestante, 2011.

Gombrich, E.H. The Story of Art. Rio de Janeiro: Editora Guanabara, 1988.

PLATO. A Republic. Sao Paulo: Nuovo Culturale, 2004.

SCHILLER, Friedrich Von. L'educazione estetica dell'uomo. 4un. edizione. S.Paulo: Ed. Iluminuras, 2002

.

.

Commenti

21 commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*