Casa / Art / La poesia infinita di Wlademir Dias-Pino

La poesia infinita di Wlademir Dias-Pino

Dal 1 marzo al 5 Giugno 2016
2piano del padiglione espositivo
Galleria talk: 1º Marzo, alle 16:0

Wlademir Dias-Pino. A liberdade é sempre experimental, sd. impressão sobre papel. Foto: Divulgação.

Wlademir Dias-Pino. La libertà è sempre sperimentale, SD. stampa su carta. Foto: Rivelazione.

Il Museo d'Arte di Rio - SEA, sotto la gestione di Odeon Institute, caratteristiche La poesia infinita di Wlademir Dias-Pino, che porta all'attenzione del pubblico l'opera di uno degli artisti più significativi del Brasile. A cura di Evandro Salles, la mostra riunisce più di 800 pezzi tra libri, manifesti, oggetti, fotografie, grafica, video e installazioni per raccontare la storia di quasi 90 anni di vita dell'artista – sua vari fuochi di lavoro, l'azione politica nella fondazione dell'Università della giungla (Oggi Università federale del Mato Grosso) e l'intensa attività come teorico del design e programmatore visual.

Nato a Rio de Janeiro, Giorni-Pin migra come un bambino e il Mato Grosso e restituisce a Rio de Janeiro a diventare uno dei pionieri della poesia concreta e un riferimento pertinente i precetti neoconcretos. In questo contesto, succedendo a capire che il suo interesse è minore di direzione o di forma finale di poesia, ma soprattutto da modi di strutturare la poesia – sua materialità alla natura partecipativa del giocatore-, Ciò che stimola a creare la poesia/processo (1967-1972). Oltre i due movimenti che hanno dominato il Rio-São Paulo nella 50 e 60, Dias-Pino, insieme a Álvaro de Sá e altri artisti del Rio Grande do Norte, Pernambuco, Minas Gerais e Mato Grosso, sviluppa questo metodo all'avanguardia che ripensa la poesia oltre la sua dimensione di segno linguistico, Girando il libro o qualsiasi altro mezzo in poesie, manipolare simbolico, strutturalmente e fisicamente dal reader.

La mostra prende come quattro opere asse centrale: Il giorno della città, Ave, Solida e Numerico. Nel primo, l'artista si collega le linee alle linee, Vengono descritti i punti di Cuiabá – centro geodetica del Sud America – e forma una grande mappa, già portando a problemi di arte legate alla cartografia. Nel secondo, pagine di parole trasparenti e sciolto offrono diverse possibilità di letture, Mentre il terzo, Solida, si appropria l'ambiguità tra solitudine parole e tinta di invitare il lettore a dare corpo alla poesia attraverso la manipolazione delle pagine del libro. Quest'ultimo è già una barzelletta che associa parole ai numeri, creazione di poesia da formulazioni aritmetiche, in una critica di tutta l'idea di ispirazione dell'artista.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Alla mostra, per migliorare l'esperienza sensoriale del lavoro, tali libri-poesie furono trasformati in grandi strutture magnetiche, in cui gli elementi saranno costruiti e riordinati dal visitatore. Un altro punto forte è l'enciclopedia visiva brasiliano, in cui l'artista ha lavorato per il passato 20 anni. Composto da 1001 volumi, il lavoro intende presentare, attraverso la conseguente allegorico montare schede di diversi riferimenti culturali, la storia della costruzione dell'immagine nel mondo.

Il lavoro di Wlademir Dias-Pino, la sua biografia, il dialogo principale, i punti di riferimento della sua carriera, i riferimenti e le vostre proposte principali saranno raccolti e articolati, in Mostra, cronologia completa ha già elaborato sull'artista. Riccamente illustrato, e anche i documenti relative a ciascun articolo su questa linea temporale, la mostra offre un'occasione unica per contestualizzare il lavoro di giorni-perno e realizzare, in prospettiva, loro importanza cruciale per il panorama nazionale ed internazionale dell'arte, la poesia e la programmazione visuale.

Il Museo d'Arte di Rio

La VAS è uno spazio dedicato all'arte e alla cultura visiva. Installato in Praca Maua, occupa due edifici adiacenti: un vecchio, mentire e stile eclettico, che ospita la Sala delle Esposizioni; un altro giovane, Modernista, Guarda dove il lavoro della scuola. Il progetto architettonico unisce i due edifici con una copertura di cemento liquido, che si riferisce ad un onda - un marchio di fabbrica del museo -, e una rampa, dove i visitatori vengono a spazi espositivi.

O MAR, un'iniziativa del governo della città, in collaborazione con la Fondazione Roberto Marinho, sono attività che coinvolgono raccolta, registrazione, ricerca, la conservazione e la restituzione dei beni culturali per la comunità. Supporto proattivo istruzione e cultura dello spazio, il museo è nato con una scuola - Look Scuola -, la cui proposta è museologico innovativo: favorire lo sviluppo di un programma educativo di riferimento per le azioni in Brasile e all'estero, che unisce arte ed educazione dal programma curatoriale che guida l'ente.

Il museo ha il Gruppo Globe come maintainer, il BNDES come sostenitore di esposizione, Dow e Banco Votorantim come sostenitori della scuola il look e il Grupo Libra come sostenitore della didattica. Ha anche il supporto del governo dello stato di Rio de Janeiro, e attuazione del Ministero della cultura e del governo federale del Brasile, attraverso la legge federale di incentivo alla cultura. La gestione è lasciata all'Istituto Odeon.

Servizio MAR - Museo d'Arte del Rio

Ingresso: R $ 10 Il R $ 5 (metà prezzo) - Persone con un massimo 21 anni, studenti delle scuole private, università, disabili e dipendenti pubblici della città di Rio de Janeiro. Il mare è parte della Carioca programma paga la metà, offerta metà prezzo per i locali e i residenti della città di Rio de Janeiro, in tutte le istituzioni culturali legati al Municipio. Presentare un documento comprovante (identità, prova di residenza, bollette dell'acqua, luce, telefono a pagamento con, Top, tre mesi di emissione) e rimuovere il biglietto al botteghino. Pagamento in contanti o carta di (Visa o Mastercard).

Biglietto di sola andata: R $ 16 – R$ 8 (metà prezzo) i locali e residenti a Rio de Janeiro, su presentazione di giustificativi documentazione o prova di residenza. Documenti giustificativi saranno considerati quelli che contengono il luogo di nascita, come RG, patente di guida, portfolio di lavoro, Passaporto, ecc.. Sarà considerata prova di titoli della residenza della collezione con un massimo di 3 (tre) mesi di emissione, come servizi idrici, luce, rete fissa o gas naturale, debitamente accompagnati da un documento ufficiale d'identità con foto (RG, patente di guida, portfolio di lavoro, Passaporto, ecc.) dell'utente.

Politica libero: Non pagare nessuna voce-su presentazione di documentazione probatoria – studenti provenienti da pubblici (l'insegnamento elementare e media), i bambini fino a cinque anni o persone da 60, insegnanti della scuola pubblica, dipendenti di musei, gruppi in situazioni di vulnerabilità sociale visita didattica, Vicini di casa delle guide turistiche e di mare. Martedì ingresso è libero al pubblico. Domenica l'ingresso è gratuito per i possessori di Carioca passaporto musei non hai ancora il timbro del mare. L'ultima domenica del mese il Museo ha ingresso gratuito per tutto il progetto Domenica al mare.

Orario speciale estate: Martedì alla Domenica, das 10h às 17h. Il lunedì il museo chiude al pubblico. Per ulteriori informazioni, contatto per telefono (55 21) 3031-2741 o visita www.museudeartedorio.org.br.

Indirizzo: Praca Maua, 5 - Centro.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*