Casa / Art / 131a edizione di FotoRio, uno dei festival fotografici più importanti dell'America Latina
Foto: Ratão Diniz.
Foto: Ratão Diniz.

131a edizione di FotoRio, uno dei festival fotografici più importanti dell'America Latina

Uno dei festival fotografici più importanti dell'America Latina, o FotoRio, si svolge da maggio a giugno in formato virtuale nella maggior parte della sua programmazione. Il formato online di questa edizione consente di espandere notevolmente la portata dell'intero programma e di incorporare partecipanti da tutte le regioni del paese e dall'estero, con enfasi sull'America Latina.

fotorio.fot.br

Tra i momenti salienti dell'ampio programma di questa 13a edizione c'è la mostra in onore del grande maestro del fotogiornalismo, Flávio Damm (1928 – 2020), che presenta immagini inedite del fotografo gaucho morto l'anno scorso a 92 anni, come mostre leccate della messicana Graciela Iturbide e del brasiliano Anderson Valentin, una ruota delle conversazioni su COVID Latam, collettivo di fotografi che hanno vinto il premio FotoEvidence Book World Press Photo, come il miglior progetto di copertura pandemica online, tra molti altri eventi e temi quello propone la promozione e la valorizzazione della fotografia.

In totale saranno 06 mostre inedite, 02 Workshop, 04 ruote di conversazione, 04 forum di discussione, una settimana dedicata al fotolibro, tributi, proiezione, oltre alla Visual Occupation Week, il tutto in due mesi per immergerti nell'arte della fotografia.

Di 24 Possa il 27 Giugno succede a 13Edizione di uno dei festival fotografici più importanti dell'America Latina: gli FotoRio. Em formato virtual na maior parte da sua vasta programação – apenas duas exposições e uma projeção acontecem de forma presencial -, consente di espandere ulteriormente la portata dell'intero programma e di incorporare partecipanti da tutte le regioni del paese e dall'estero, con enfasi sull'America Latina.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Alla piattaforma fotorio.fot.br é o canal para apresentação de obras, discussione, mostre, Workshop, e desenvolvimento da cultura visual, consolidando le proprie performance a livello nazionale e internazionale, al fine di contribuire alla democratizzazione dell'accesso alle informazioni sulla fotografia e sul suo universo.

Tra i punti salienti del ricco programma ci sono due mostre lick-lick: dare La messicana Graciela Iturbide e il brasiliano Anderson Valentin, la cui apertura virtuale in Lunedi, 24 Maggio, de 18h:15 alle 20:0:30. In particolare su questa mostra verrà presentata un'intervista con Graciela iturbide in dialogo con Denise Camargo, Ioana Mello, Monica Maia e Milton Guran. Fotografi Paulo Marcos (Curatore della Mostra) e Erika Tambke conversam com de Anderson Valentin. Únicos eventos presenciais do festival, Il Messico contemporaneo di Graciela Iturbide e il grido / appello / allarme di Anderson Valentin presentano il pubblico diffuso attraverso i muri della zona sud e del centro di Rio de Janeiro.

Un altro momento clou del programma è la mostra virtuale "Non pubblicato" in onore del grande maestro del fotogiornalismo, Flávio Damm (1928 – 2020), che presenta 25 immagini dal fotografo gaucho. La mostra è nata da una circostanza inaspettata: il figlio del fotografo, l'attore Cândido Damm, trovò sul tavolo all'ingresso dell'appartamento del padre una scatola con gli ingrandimenti scelti dallo stesso Flávio, tra le sue più recenti produzioni. "Questa circostanza ha reso questo requiem visivo molto speciale, poiché la curatela è stata curata dall'autore stesso, rispecchiando temi ricorrenti nella sua produzione, come la testimonianza spontanea e divertente della vita urbana e di alcuni spazi culturali specifici: musei, chiese e bar", dice il fotografo e ricercatore Pedro Karp Vasquez, che firma la presentazione dello spettacolo virtuale, da inaugurare il martedì, giorno 25 Maggio, a 18 ore, con ruota della conversazione con Pedro Vasquez, Milton Guran e Candido Damm.

In Venerdì, 28, di 11 a 12H:30min, si svolge un altro momento indimenticabile del festival internazionale di fotografia: la conversazione ruota intorno COVID Sto volando, pluripremiato collettivo di fotografi che hanno vinto il premio FotoEvidence Book World Press Photo, come il miglior progetto di copertura pandemica online. Entre os dezoito fotógrafos de 14 I paesi latinoamericani che fanno parte del collettivo sono tre brasiliani, Ana Carolina Fernandes, Da Rio, Victor Moriyama e Rafael Vilela, entrambi da San Paolo. Durante um ano os fotógrafos documentaram o avanço da maior crise sanitária que se abateu sobre o planeta. Para falar sobre o projeto, che ha anche vinto il Immagine dell'anno Latam (POY Latam) e presto diventerà un libro, Ana Carolina Fernandes parla con i fotografi Paulo Marcos, Erika Tambke e Joana Mazza.

Il Sabato, 29 Maggio, di 11 a 12:30, si verifica un evento speciale: il grande tributo alle bestie dell'arte della fotografia scomparse nell'ultimo anno: Zeka Araujo, Cafi, Felipe Paiva e Antônio Guerreiro sarà venerato per i discorsi di Bruno Araújo, Miguel Hijjar, Pedro Vasquez, Miguel Colker, Maurício Valadares, Thais Rocha, Paulo Marques, Bob Wolfenson e Luiz Garrido.

Già a giugno, di 8 al 12, gli FotoRio eseguire a Settimana di occupazione visiva (DORMIRE), outro ponto alto do festival internacional de fotografia. Esta edição conta com duas oficinas abertas e gratuitas: "Cafuné a Laje: Memory Around " (9 Giugno, il mercoledì, il 10 alle ore 12.00 – iscrizioni: forms.gle/FySQSXaDXZsfsJLo9), un bellissimo progetto di educazione audiovisiva a Jacarezinho, justo o lugar que esteve sob os holofotes nas últimas semanas. O projeto mostra a importância e a urgência de falar de educação, narrazioni e immagine per pensare Jacarezinho. A outra oficina “Sulle tracce del colore con Ratão Diniz" (10 Giugno, Giovedi, il 10 alle ore 12.00. Iscrizioni: forms.gle/MpYZLd5KUQq6akoM8), è insegnato da Ratão che si è affermato come uno dei più importanti fotoreporter del paese, con un lavoro che transita tra i graffiti artist, baraccopoli e cultura popolare. questo incontro, L'autore, nato a Maré, fala da sua busca fotográfica autoral documentando temas que se tornaram seus projetos de vida: baraccopoli, nell'entroterra, festas populares e grafite. Os interessados nas oficinas devem se inscrever até o dia 05 Giugno.

Anche nel mese di giugno, di 21 al 26, accade la settimana dedicata ai fotolibri.

Creato nel 2003, inizialmente biennale e annuale dal 2011, in questi diciotto anni il FotoRio ospitato più di 1.200 mostre, proiezioni, Discussioni, corsi e attività correlati, envolvendo centenas de fotógrafos brasileiros e estrangeiros. Em todos esses anos o festival nunca deixou de acontecer mesmo sob a forte crise econômica que a cultura nacional atravessa até hoje. In 2020, per aver avuto il suo patrocinio negato al governo, la tredicesima edizione doveva svolgersi in due fasi.

“O FotoRio 2020 VIRTUAL è stato il primo, sin dalla nostra creazione in 2003, che ha ottenuto una sponsorizzazione diretta. Tuttavia, nonostante il fatto che la banca Itaú abbia depositato l'importo entro il termine corretto, il denaro è stato trattenuto dal governo per motivi burocratici fino a marzo di quest'anno. Allora, in modo da non perdere l'intero calendario, abbiamo fatto con le nostre risorse una prima stagione del festival alla fine dello scorso anno. Il momento clou è stata la lettura del portfolio virtuale, con 38 lettori e 150 partecipanti da diversi paesi che hanno gareggiato per il Premio Latinoamericano, lanciato in occasione per sottolineare l'enfasi che il nostro continente ha su questa edizione del festival. Ora, infine, abbiamo realizzato la seconda tappa di FotoRio 2020 con intensa programmazione virtuale. L'unica eccezione è un regalo per chi cammina per le strade della città: le bellissime immagini della messicana Graciela Iturbide e il grido / appello / allarme di Anderson Valentin attraverso le mura della città”Afferma il creatore di FotoRio, Milton Guran.

Il formato virtuale di 13º FotoRio ha anche permesso di espandere notevolmente la portata della lettura del portfolio e della settimana dell'occupazione visiva e di incorporare partecipanti da tutte le regioni del paese e dall'estero. Anche le ruote di conversazione realizzate attraverso piattaforme digitali hanno assunto un'altra dimensione, per essere disponibile a tutti per essere visto e rivisto quando è più conveniente per tutti.

Questa edizione ha anche una proiezione dal titolo "Dentro un tempo in sé", a cura di Paulo Marcos tratto da uno snippet della raccolta fotografica “Dentro un tempo sospeso”, progetto su questo momento pandemico organizzato da FotoRio, Foto a Pauta / Tiradentes, Solar Photography Festival e Doc Gallery.

Il FotoRio è riconosciuto come movimento di fotografi nella città di Rio de Janeiro, coordinato da Erika Tambke, Ioana Mello, Milton Guran, Nana Moraes, Paulo Marcos de Mendonça Lima e Thomas Valentin.

Programação FotoRio VIRTUAL

24 al 29 Maggio - Apertura della seconda tappa di FotoRio 2020 VIRTUALE - Apertura di mostre

8 al 12 Giugno - Settimana dell'occupazione visiva

21 al 26 Giugno - Settimana Fotolivros

27 di giugno - 17 às 18h30min - Chiusura della seconda tappa di FotoRio 2020 – Dibattiti "Woman in Photo", fatto non FotoRio 2017 - Mediazione di Erika Tambke con Ana Maria Mauad, Nana Moraes, Silvana Louzada e Thais Rocha

Apertura - Mostre – Tributi

24/05 - Lunedi – 18 un 18h15min - Presentazione di questa seconda parte del festival con la partecipazione dei rappresentanti dello sponsor e della Rete.

24/05 - Lunedi – 18h15min a 20h30min – Presentazione delle mostre lick-lick di Graciela Iturbide (Mediazione di Milton Guran, partecipazione di diversi fotografi) e Anderson Valentin (Mediazione Paulo Marcos con Erika Tambke)

25/05 - Martedì – 18h a 19:00 – Presentazione della mostra virtuale “Inéditas” di Flávio Damm (A cura di Pedro Vasquez) con rotella di conversazione: Mediazione di Milton Guran con Candido Damm e Pedro Vasquez).

26/05 -Mercoledì – 18h a 19:00 –Presentazione della mostra virtuale “Under the Nerve of the Night” di Lucas Gibson (A cura di Joaquim Paiva) con rotella di conversazione (Mediazione di Paulo Marcos con Joaquim Paiva e Ioana Mello)

27/05 -Giovedì – 11h a 12:00 – Presentazione della mostra virtuale “Corpi di stile tra Brasile e Francia” di Julien Spiewak (a cura di Ioana Mello) con rotella di conversazione (Mediazione di Ioana Mello con Letícia Maciel e rappresentante del Consolato Generale di Francia a Rio de Janeiro).

28/05 - Venerdì – 11h a 12:00– COVID Latam con ruota di conversazione (Mediação de Paulo Marcos com Erika Tambke e Joana Mazza).

28/05 - Venerdì – 18h a 19:00 – Presentazione della mostra virtuale “Porto” di Valda Nogueira (A cura di Thais Rocha) con rotella di conversazione (Mediazione di Nana Moraes con Thaís Rocha e Rafael Lino.

29/05 -Sabato – 11 alle ore 12.00:30min - Omaggio ai fotografi Zeka Araújo (Mediazione MG con Bruno Araújo, Miguel Hijjar e Pedro Vasquez), Cafi (Mediazione MG con Miguel Colker, filhodo Cafi, e Maurício Valadares), Felipe Paiva (Erika mediazione con Thais Rocha e la vedova di Felipe) e Antônio Guerreiro. (Mediazione di Paulo Marques con Bob Wolfenson e Luiz Garrido)

30/05 - Domenica – 17 alle 19:30 - Proiezione "Dentro un tempo in sé" un taglio del progetto Dentro un tempo sospeso " – cerchio conversazione: Mediazione Milton Guran con Eugênio Sávio, Monica Maia, Paulo Marcos e Tiago Santana.

ruote di colloquio

25/05 - Martedì – 19 alle 20:30 – Brasile afora – Mediazione: Erika Tambke con Amazônia Real (AM), Associazione fotografica Roraimense (RR), Foto (PA) e foto per Rondônia (RO).

27/05 -Giovedì – 18 alle 19:30 – Le vite degli indigeni contano - Mediazione Milton Guran con Sônia Guajajara, J. R. Ripper e Kamikia Kisêdjê

Forum di discussione

26/05 -Mercoledì – 18 alle 19:30 - Femminismi plurali e fotografia - Mediazione di Simone Rodrigues con Cláudia Ferreira, Fernanda Magalhães, Nayara Jinknss, Roberta Barros, Rosa Luz e Thais Rocha.

27/05 -Giovedì – 19dalle h30 alle 21h – Razzismo strutturale e fotografia - Mediazione di Nana Moraes con A D Júnior, Bárbara Coppe, Januário Garcia e Mariana Maiara

28/05 - Venerdì – 19h às 20h30min – Fotografia Latino-Americana: Stati generali – Intervista a Fredi Casco di Ioana Mello

Settimana di occupazione visiva

08/06 - Martedì – 19h alle 20h - Apertura –Hand in the Can (RJ) in conversazione con Fotoativa (PA) –Presentazione di Erika Tambke

09/06 -Mercoledì – 10h a 12:00 - Laboratorio “Cafuné na Laje: Memory Around "

09/06 -Mercoledì – 19 alle 20:0 - Ponti latinoamericani: Occhio di pace (Argentina)

10/06 -Giovedì – 10h a 12:00 - Workshop "Sulle tracce della luce" con Ratão Diniz

10/06 -Giovedì – 19 alle 20:0 - Ponti latinoamericani: Lucia Nigro Barrios / CdF (Uruguay)

11/06 - Venerdì – 10h 11:00 - Omaggio a Cristina Chacel –Mediazione: Erika Tambke con Custódio Coimbra, Kita Pedroza e Dante Gastaldoni.

11/06 - Venerdì – 18 alle 20:0 – Dibattito aperto “Popular Photography, quali percorsi seguire?"

12/06 - Sabato (tempo da confermare) Discorso di chiusura del Festival del Frente (RJ) con il Coletivo Perigrafia (Ceará, per confermare)

Settimana Fotolivros

21/06 - Lunedi – 18 às 19h:30min – Ruota delle conversazioni “Fotolibri, Ed ora ?“- Mediazione tra Paulo Marcos e Marcos Bonisson (autore e curatore), Simone Rodrigues (Editore Nau / RJ) e covidado

22/06 - Martedì – 18 às 19h – “59 - Ritratti della gioventù brasiliana” di Edu Simões e “Fissura” di Gui Christ - Presentazione: Nana Moraes - Commenti: Milton Guran e Denise Camargo

23/06 -Mercoledì – 18 às 19h – “Ouro Bruto” di André Dusek / “A Curvatura do Olhar” di Carlos Carvalho - Presentazione: Paulo Marcos – Commenti: J. R. Ripper e Monica Maia

24/06 -Giovedì – 18 às 19h - “15:30”A cura di Isis Medeiros / “Sobremarinhos - Capitanias e tyranias” di Gilvan Barreto - Presentazione: Erika Tambke - Commenti: Thomas Valentin e Michele Bastos

25/06 - Venerdì – 18 às 19h“Hellas” de Ana Sallas, “Il rovescio del verso” di Ângelo José da Silva e “Anche Dio riposa” di Bruno Bou - Presentazione: Milton Guran – Commenti: Érika Tambke e Márcia Mello

26/06 -Sabato – 11h – "Espinha" di Shinji Nagabe e "Transas, ballate dell'ultimo sole ”di Ângela Berlinde - Presentazione: Paulo Marcos – Commenti: Ioana Mello e Thiago Santana

26/06 -Sabato – 15 alle 16:0:30min – Ruota della conversazione “Spaces / Frontiere dei libri di fotografia ”- Mediazione di Ioana Mello con Ana Casas Broda, Andressa Ce e Eder Ribeiro)

Chiusura

27 Giugno - domenica – 17 às 18h30min - Dibattito "Woman in Photo", sull'evento tenutosi a FotoRio 2017 - Mediazione di Erika Tambke con Ana Maria Mauad, Nana Moraes, Silvana Louzada e Thais Rocha

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*