Casa / Art / “Intervista a Marie-Louise Plum”, da: Juliana Vannucchi
Marie-Louise Plum, lavoro - in primo piano.
Marie-Louise Plum, lavoro - in primo piano.

“Intervista a Marie-Louise Plum”, da: Juliana Vannucchi

Ho parlato con la talentuosa pittrice inglese Marie-Louise Plum, che mi ha raccontato la storia della sua incredibile traiettoria artistica e fatto diverse riflessioni sul significato dell'arte e sugli effetti che può avere sulla vita delle persone.

Affrontiamo anche altri problemi, come possibilità di vivere professionalmente come nella pittura e anche… eresia e stregoneria!

Check-out!

Juliana Vannucchi é graduada em Comunicação Social, licenciada em Filosofia e Editora-chefe do site Acervo Filosófico.

Juliana Vannucchi è laureata in Comunicazione Sociale, laurea in Filosofia e redattore capo del sito Collezione filosofica.

1 - Marie, Per favore, prima, raccontaci un po 'della tua vita. Dove sei nato? Dove vivi adesso e come ti sei interessato all'universo artistico??

Anche se attualmente vivo a Londra, città dove ho trascorso gli ultimi vent'anni, che rappresenta più della metà della mia vita, Sono nato a Bedford, che si tratta 50 miglia da dove sono adesso, e sono cresciuto in un villaggio semi-rurale chiamato Clapham. Ho passato molto tempo dalla parte italiana della mia famiglia, che è la parte del lato materno, soprattutto con mia nonna, è stata un'enorme influenza per me. Era una pittrice e mi ha incoraggiato sin dalla giovane età a perseguire attività creative. Forse questo è stato davvero preso sul serio da me, dato che non ero uno studente molto studioso e ho passato la maggior parte delle lezioni a fare caricature segretamente del resto dei miei compagni di classe, invece di concentrarsi sulla matematica, geografia o scienza.

Ho iniziato a dipingere solo dieci anni fa e prima ero un illustratore, il disegno è stata la mia principale ossessione sin dall'infanzia. Tuttavia, Penso che questo cambiamento abbia a che fare con un atteggiamento molto ostinato di non accettare il consiglio di nessuno, abbandonare la scuola, abbandonare il college e non frequentare l'università. Se mi fosse piaciuta la scuola e l'istruzione, e ha aperto la porta ad altri mezzi e pratiche, forse avevo abbandonato la barca per diventare un pittore molto tempo fa.





2 - Quali sono le tue principali influenze? Vorrei sapere cosa ti ispira non solo nell'arte, ma anche al di fuori di esso.

L'istruzione sembrava avvicinarsi a me dopo i vent'anni. Sono diventato ossessionato dalla storia, in senso accademico, perché sono sempre stato ossessionato dall'estetica, per i ricordi della storia e per catturare certi momenti del tempo. Per divagare, Voglio dire, adoravo i negozi che vendevano rottami metallici, negozi di antiquariato, musei e amava anche trovare "cose ​​vecchie". Ho sempre collezionato cose – Ho raccolto momenti nel tempo – contenere frammenti di occasioni apparentemente insignificanti o esperienze fugaci. Circa quindici anni fa, Ho iniziato a raccogliere tutti questi frammenti di vita raccolti ea lasciarli nelle vetrine dei musei – in nessun ordine specifico – semplicemente mettendoli tutti lì dentro, sigillando i tuoi poteri, come una capsula d'altri tempi. Allora, quando dico che ora sono ossessionato dalla storia in un certo senso “accademico”, Voglio semplicemente dire che mi interessa apprendere i fatti, numeri, "Dove", "perché", svelare un mosaico di patchwork umano e, particolarmente, Mi piace la storia sociale, soprattutto dalla Gran Bretagna, dal XV secolo in poi. pertanto, Leggo libri di storia per piacere e ispirazione. passo molto tempo (possibile a causa della situazione di Covid) sulla riva del fiume Tamigi. Trascorro anche molto tempo nei cimiteri.

Tutte le solite influenze che hanno le altre persone, Ho anche… musica, arte, cinema, letteratura. Per coprire il tutto senza annoiare il lettore con i dettagli, Sono naturalmente attratto dall'oscurità, per o misterioso, per i volubili e gli atipici. Oh, Potrei anche aggiungere che attualmente sto lavorando a tutti i romanzi di Dickens e adoro un po 'di melodramma nella musica, soprattutto le lamentele di Barbara Strozzi.

3 - Mi rendo conto che dipingi molti corpi umani. Hanno un significato speciale per te?

Navigare nell'intricata rete dell'espressione di sé. Il mio punto di partenza, anni fa, è stato lo shock e la rivelazione di una bomba inspiegabile. Lo puoi vedere nei miei primi dipinti, perché sono un po 'primitivi e mi mostrano chiaramente come affrontare il passaggio da illustratore, abituato a disegnare a mano, per provare a praticare uno stile più pittorico, e fallendo. Ho iniziato con argomenti che mi interessavano, come la condizione umana, il senso di identità, alla tortura mentale, il sospetto, isolazionismo, il conflitto interno – ma non avevo un modo sofisticato di esprimere quegli interessi, tranne che per rendere l'argomento senza limiti e sconvolgente, tante volte, con figure nude, Essendo che, All'inizio, dipinto quasi sempre totalmente glabro. Grottesco. Man mano che la mia pratica si è sviluppata e sono diventato più indagatore su me stesso, ciò che intendo, in relazione a come esprimere qualcosa e perché esprimere quel qualcosa, i miei quadri sono diventati meno aperti e più sensibili alla situazione che cerco di trasmettere. Corpi, le persone che li abitano, non il corpo stesso, ma l'espressione, una posa, composizione e vignetta. Ho rimosso lentamente le mie abitudini di disegno, che all'inizio si poteva vedere nei miei quadri, e il mio stile di pittura, così, sviluppato. Dieci anni dopo, Ho finalmente scoperto che non è necessario dipingere qualcosa di grafico per trasmettere un momento di punizione per l'esperienza vissuta, e non tutto deve essere delineato in un colore scuro, ma in sfumature, luci e ombre per te. Infine, Mi piace dipingere le immagini e il loro linguaggio. Anche se non voglio allarmarti, Ho appena iniziato il mio primo paesaggio significativo del misterioso Tamigi…

4 - Di solito pensi a qualcosa di specifico prima di iniziare a dipingere?? Scegli un tema in anticipo, per esempio? O dipingi semplicemente per intuizione, senza pianificare nulla?

Facevo sempre l'ultimo dipinto, ma con più successo. O, allora, Posso solo avere una sensazione generale, o germe di un'idea, e poi finisce in un risultato finale. Un esempio riuscito di questo sarebbe due spettacoli di pittura su larga scala, 12 Meses e Suburban English Magick (che è un progetto più grande e continuo, che può essere visto nell'IG in @suburbanenglishmagick).

Sono stato assunto in due occasioni per dipingere gli interni di:

Io) una grande stanza che oggi è un'aula di tribunale (se avessero visto cosa era solito decorare le loro pareti!), e

Ii): un capannone, il CCCA a Coventry, che apparteneva all'artista Bob e Roberta Smith, ed è stato effettivamente donato da lui alla città. In entrambe le occasioni, Ho scritto e registrato una poesia in prosa con una traccia audio di base trovata, che ho riparato dalle "registrazioni sul campo"’ che ho catturato e dipinto, durante l'ascolto del brano. È stata un'esperienza molto intuitiva, ipnotico, trancelike, basato su un'idea esistente, il cui 'flusso’ è stato interrotto solo quando un membro del pubblico interrogante me lo ha chiesto, con ragione, esattamente cosa diavolo pensavo di fare.

Oggi è una storia diversa. Considero cosa diavolo sto facendo!

5 - Che tipo di effetto pensi che le persone provino quando guardano le tue produzioni artistiche?

Spero che abbiano un senso di riconoscimento, di cui già provano una sensazione simile o provano un senso già visto con le proprie esperienze o, allora, una specie di voyeurismo attraverso una finestra, o anche la sensazione di catturare una scena istantanea di un momento che passa e, allora, pensano: “Sì, So che ".

6 - Cosa provi quando dipingi?

Prima provavo molta frustrazione e ora mi sento meditativa. Mi sento calmo in un mondo inquieto. Il mondo", con la M maiuscola, per, e sono immerso nel mio mondo.

7 - Come definisci l'arte? E quanto può essere positivo nella vita di una persona?

Presumo di non poter saltare questa domanda e rispondere in questo modo: Io davvero non so. Tutti gli elementi di cui sopra di cui abbiamo parlato rientrano in qualche modo nella mia definizione, creare una chiamata e rispondere, anche una risposta silenziosa. La arte è una lingua. Mi sento sopraffatto, in senso buono, quando visito certe gallerie, perché posso impazzire per ammirazione e per qualche sensazione, ma questo è spesso specifico, e principalmente non si estende oltre gli anni 1940. Non so se quel tipo di arte, di quel periodo menzionato, è uguale a quest'arte, che sta accadendo in 2021. Ma posso dire che il file arte è negativo, appare in gruppi artistici, sfilate come pezzi singoli, è una sensazione, un'abilità, un trambusto, un oggetto potente e niente, solo una parola, è decorativo, ma non è, è addestrato e abile, scolpito e lucidato, è provocatorio e beffardo e non richiede alcuno sforzo. Quanto a quanto possa essere positivo, bene, So che può essere molto positivo, ma non credo che dovrebbe essere esclusivamente positivo, o non avrebbe senso. Non possiamo essere sempre felici, noi possiamo? Forse avrei dovuto saltare questa domanda.

8 - È possibile vivere di arte oggigiorno? Possiamo renderlo un lavoro? Qual è la sfida più grande di un file artista indipendente ai nostri tempi?

Ci sono due strade che posso distinguere. Il primo: studio, conosci il tuo mestiere, sii molto bravo, promuovi il tuo prodotto, essere un marchio, incontrare le persone giuste, fare i suoni giusti, fare la cosa giusta e fare soldi. Il secondo: non hai assolutamente idea di cosa stai facendo, ma continua a farlo, rimanere impopolare e pregare per Vincent.

9 - Puoi parlarci un po 'della tua serie di dipinti di donne nella storia che sono stati eseguiti da presunte pratiche di stregoneria? Penso che questo sia, specificamente, un tema davvero interessante con cui lavori!

È un progetto in corso, chiamato Eretico. È ambizioso e forse un po 'auto-punitivo. ho deciso, all'inizio del blocco di 2020, dipingi un ritratto di ogni donna dal I secolo d.C. al 1727, chiamato martire, eretico accusato di essere una strega. Utilizzando il "Libro dei martiri’ di John Foxe come punto di partenza, Ho lavorato su un grande schermo, ci è voluto troppo tempo per essere fatto, delle sette sante donne nominate nell'Eucaristia, sovvertendo le loro destinazioni. Contemporaneamente, Stavo ricercando donne delle Isole Britanniche e delle Isole del Canale che erano state accusate di stregoneria e dipingevano ritratti di queste donne. Mi interessa il modo in cui possono essere usati come strumenti, dalla scala più bassa della tua comunità locale, come capri espiatori quando deve esserci a, e per ripulire gli "indesiderabili", ad una scala maggiore di disordini politici e sociali, come la povertà, falta de educação e a iniciativa nacional de ‘caça às bruxas’ per deviare la popolazione, per esempio, del tuo monarca, che stava avendo un esaurimento paranoico, mentre il paese si stava disintegrando, in tempi di epidemia – le donne venivano eliminate per portare gioia pubblica, per sollevare gli spiriti e vedere se le classi dirigenti erano nel caso con… almeno qualcosa.

A proposito di martiri ed eretici, Sono interessato al background in rapida evoluzione del "nuovo’ è vecchio’ religione e l'ambiente in continua evoluzione in Gran Bretagna per secoli 15-17, e anche coloro che sono stati giustiziati per aver praticato una "religione sbagliata", infatti, era, diciamo, la religione giusta poche settimane fa. Se consideri l'arco dei martiri, eretici e streghe, si rende conto che ci sono state persone giustiziate per aver creduto in qualcosa e anche per essersi rifiutate di ritrarre, o, allora, per non credere in qualcosa che è stato loro attribuito, e negano di averci a che fare – pertanto, ci sarebbe condanna se "l'hai fatto" e anche se "non l'hai fatto".

Guardando i giorni nostri, e sto ancora cercando di capire cosa mi incuriosisce qui, Trovo anche affascinante che queste donne, spesso riportati come personaggi sgradevoli, o persone anziane e inferme che potrebbero essere eliminate, molto probabilmente non erano streghe, ma sono visti principalmente come onorati dai maghi e dagli accademici contemporanei con un interesse per il folklore e la stregoneria. La dualità delle donne schiaffeggiate con un biglietto di stregoneria, non essere davvero streghe, ma principalmente ricordato esclusivamente dai turisti del folklore e dai suddetti maghi moderni, rende la mia mente un po 'confusa. Ciò non significa che sia una cosa negativa, solo “una cosa”. Per quanto riguarda quello che sto dipingendo, Posso dire che spesso normalizzo il contesto in cui interpreto le "streghe", per esempio, mostrandoli nella loro giovinezza, all'interno delle loro comunità, con amici, Bambini, a volte con la tua 'famiglia’ semplicemente come animali domestici, e non come messaggeri demoniaci del diavolo. Ritratto e concentrarsi sulle donne e, anche se non mi sto concentrando su di loro, molti, molti uomini – furono trattati nel modo più barbaro e terribile, spesso da decisioni improvvise prese da personaggi potenti che stavano giocando con le persone per aumentare la loro popolarità e salvare la propria pelle. Sto anche esaminando l'eredità delle donne giustiziate, come Perotine Massey e il suo bambino non ancora nato, parte dei Martiri di Guernsey, che non sono stati solo assassinati, ma la loro eredità è stata distrutta dal guerriero Thomas Harding, un prete cattolico, e anche il già citato John Foxe, che si sono accusati a vicenda di utilizzare Perotine per promuovere i propri interessi. È un progetto vasto che va lontano, che sto prendendo una breve pausa al momento, poiché il peso del soggetto tende a durare dopo mesi e mesi di digestione di storie dell'orrore. Anche se mi sono concentrato su casi storici e continuerò a lungo la mia missione di dipingere donne morte, Sono perfettamente consapevole dei parallelismi che si possono tracciare tra questo problema e il maltrattamento e l'abuso di donne e ragazze nei giorni moderni, che si verificano in varie parti del mondo – no UK, compresi – per ragioni simili, e sono sempre triste da vedere, a volte, quanto poco impariamo dal nostro passato.

.

.
JULIANA VANNUCCHI
Sorocaba – São Paulo
Facebook Perfil | Facebook Fan Page
Sito filosofico Collection
E-mail: ju.vannucchi@hotmail.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*