Casa / Art / La stazione di Santa Cecília e lo Shopping Metrô Tatuapé ricevono una mostra fotografica sulle relazioni abusive
Mostra "At Half Light on the Skin", Bruna Brito, in primo piano. Foto: Milton Galvani.
Mostra "At Half Light on the Skin", Bruna Brito, in primo piano. Foto: Milton Galvani.

La stazione di Santa Cecília e lo Shopping Metrô Tatuapé ricevono una mostra fotografica sulle relazioni abusive

'À Meia Luz Na Pele' presenta immagini artistiche con allarmi su temi legati alla violenza contro le donne

Di 07 Possa il 04 luglio la mostra "Mezza luce sulla pelle", che affronta la violenza contro le donne con un'enfasi sulle relazioni abusive, sarà in mostra a Stazione della metropolitana Santa Cecilia. Tra i giorni 07 Possa il 06 Giugno, la mostra può essere visitata anche a Acquisti Metrô Tatuapé, al pianterreno. Il progetto è il risultato di una ricerca avviata in 2018 dell'attrice e produttrice Chica Portugal. Il contenuto fotografico è stato sviluppato in collaborazione con il fotografo Milton Galvani, e svela, attraverso proiezioni, frasi informative e di sensibilizzazione stampate sulla pelle delle donne sui tipi di violenza divenuti comuni nella società – fisica, morale, psicologico, sessuale o patrimoniale – e che generano traumi alle vittime.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

I saggi fotografici si sono svolti tra 2019 e 2021, con attrici che configurano in modo artistico i messaggi trasmessi nelle immagini. Lo sfondo scuro, gli sguardi, le luci e i gesti presentati in ogni foto sono stati progettati per sensibilizzare il pubblico non solo sui tipi di relazioni abusive, ma anche sull'aggravarsi dei casi di femminicidio, differenze di genere e crescita della violenza domestica, temi così ricorrenti in Brasile e che si sono evidenziati dopo l'isolamento sociale dovuto alla pandemia del nuovo Coronavirus.

La mostra "A metà luce sulla pelle" in mostra in due punti molto frequentati della capitale San Paolo, emerge con l'obiettivo di sottolineare l'importanza dell'agenda per le migliaia di persone che quotidianamente transitano nei luoghi. Oltre alle fotografie, il pubblico avrà accesso a QRCodes con video e audio con testimonianze reali di donne che hanno avuto esperienze di abuso e cronache sul tema. “Attraverso l'arte, Credo sia possibile costruire proposte e progetti che portino consapevolezza, riflessione e soprattutto denuncia, per spezzare questo ciclo di abusi e violenze ancora così strutturali e spesso normalizzati”, Spiega Girl Portugal.

Dati sul femminicidio in Brasile

In 2020, secondo i dati del Forum brasiliano per la sicurezza pubblica, i casi di femminicidio sono aumentati 41,4% a San Paolo durante i mesi di marzo e aprile, rispetto allo stesso periodo di 2019. I dati fanno parte dello studio “Violenza domestica durante la pandemia Covid-19.

Secondo la mappa della violenza, le donne nere hanno una probabilità tre volte maggiore di essere uccise rispetto alle donne bianche. No Brasil, per ogni donna bianca vittima di omicidio, accanto a 1,8 donne nere furono assassinate (somma di neri e marroni). Secondo i dati del 12 ° e 13 ° Annuario brasiliano di pubblica sicurezza, dall'Istituto Patrícia Galvão, tre donne sono vittime di femminicidio ogni giorno in Brasile e una donna registra un'aggressione ai sensi della legge Maria da Penha ogni due minuti.

Informazioni sul collettivo "À Meia Luz"

Il Collettiva ‘À Meia Luz’ nasceu a partir de uma pesquisa da atriz e produtora Chica Portugal sobre relacionamentos abusivos, avviato nel 2018. Durante esse trabalho, Chica ha raccolto testimonianze da più di 100 donne vittime di violenza da varie parti del Brasile e dall'estero. “Incredibilmente, non c'è una donna con cui parlo sull'argomento che non abbia attraversato un qualche tipo di relazione violenta. La maggior parte di loro velata, delicato – che finiscono per essere i più difficili da notare, perché c'è una tendenza alla normalizzazione quando non c'è aggressione fisica. In questi casi, alla maggior parte delle donne manca ", Chica fa notare.

Anche in 2018 profilo è stato creato "Progetto Half Light" su Instagram e Facebook, con contenuti di ricerca, articoli e articoli che offrono informazione e consapevolezza attraverso la cultura digitale. In 2019 il progetto è stato creato "In Half Light On Skin", con le prime sperimentazioni con il linguaggio fotografico, in collaborazione con il fotografo Milton Galvani. “Fazer parte da criação de imagens que simbolizam a conscientização e ao mesmo tempo falam em palavras, dati e meccanismi di difesa traducono alcuni aspetti della realtà che tacciono completamente nella nostra società”, distinguersi o fotografo.

In 2020, prima dell'inizio della nuova pandemia di Coronavirus, è stata elaborata la seconda fase del progetto fotografico. Durante l'anno, il progetto ha creato punti di forza nei social network attraverso Vite sul tema e sulle campagne che hanno presentato i diversi tipi di violenza contro le donne. Oltre alle mostre, gli "Progetto Half Light" ha debuttato nel marzo di quest'anno lo spettacolo 'Lettere dalla prigione' – monologo sulle esperienze delle donne vittime di violenza - ha lanciato un sito web (www.projetoameialuz.com.br) e un Digital Primer con contenuti informativi sulla violenza contro le donne.

Incontra il "Projeto À Meia Luz"

Sito: www.projetoameialuz.com.br
Instagram: @ ameialuz.projeto
Facebook: www.facebook.com/ameialuz.projeto

FACTSHEET:

Titolo: Alla luce della pelle
Creazione e Curation: Girl Portugal
Fotografo, Grafica ed effetti: Milton Galvani
Attrici del Collettivo: Bruna Brito, Bruna Magnet, Girl Portugal, Ellen Bueno e Gisele Vechin
Attrici invitate: Beta Cinalli; Bruna Nogueira; Carla Gmursckzy; Catia Massotti; Daniella Faria; Isabela Dentini; Lucia Macedo; Luciana Mizutani; Mariana Luizetti; Marilia Andreani; Rita Oliveira; Sara Lopes; Viviane Munuera; Ileuza Azevedo e Júlia de Carvalho
La Produzione, Montaggio e consulenza video: Theo Grahl
Testi di ricerca e curatoriali: Girl Portugal
Testi delle cronache: Nanna Castro
Trascrizione di testimonianze e casting vocale: Gisele Vechin
Illustrazione.: Aline Rodrigues
Produttore esecutivo: Ellen Good
Produzione e coordinamento generale: Girl Portugal
Ufficio Stampa e Social Network: Contenuto di mandarino
Realizzazione: Collettivo Half Light, Law Aldir Blanc attraverso il Segretario Municipale della Cultura della Città di San Paolo; Ministero del Turismo e Segreteria Speciale per la Cultura

Servizio - Mostra "À Meia Luz na Pele" alla stazione della metropolitana di Santa Cecilia
Date: Di 07 del maggio 04 Luglio
Local: Stazione della metropolitana Santa Cecilia
Indirizzo: R. Consigliere Nébias, 1039 – Campi Elisi, Sao Paulo – SP, 01203-002
Servizio - Mostra "À Meia Luz na Pele" presso Shopping Metrô Tatuapé
Date: Di 07 de Maio a 06 Giugno
Local: Acquisti Metrô Tatuapé - Piano terra
Indirizzo: Domingos Agostim Street, 91 – Tatuape, Sao Paulo – SP, 03306-010

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*