Casa / Art / Mostra Mata IN VENDITA – Alice Shintani – apertura 18 Settembre
Alice Shintani. Foto: Rivelazione.
Alice Shintani. Foto: Rivelazione.

Mostra Mata IN VENDITA – Alice Shintani – apertura 18 Settembre

Galeria Marcelo Guarnieri

Sao Paulo

Alameda Lorena, 1835
Sao Paulo - SP - Brasile
Informazioni www.galeriamarceloguarnieri.com.br

Alice Shintani: UCCIDI IN VENDITA
periodo di esposizione 18 Settembre a 16 Ottobre 2021

Galeria Marcelo Guarnieri è lieta di presentare, fra 18 Settembre e 16 Ottobre 2021, UCCIDI IN VENDITA, La proposta immersiva di Alice Shintani che emerge come una propaggine di Occhio, série de guaches em papel que integra Paulo Bienal de São, è buio ma io canto.





UCCIDI IN VENDITA è composto da diciassette dipinti di grande formato che attraversano le installazioni fisiche della galleria, tra gli angoli, porte, colonne e pareti. Metaforicamente, delle diciassette opere proposte, non tutti sono completamente visibili e, alcuni, completamente invisibile. Indipendentemente dalle dimensioni o dalla visibilità, tutti i dipinti saranno venduti allo stesso prezzo.. Questa possibilità fa della pittura uno strumento di riflessione sui limiti della nostra percezione estetica e politica nel noto contesto di intensa mercificazione del linguaggio pittorico.

Come si nota nel testo curatoriale di Vento, Mostra d'anticipo della 34a Biennale, “Occhio è una serie prodotta da una lettura libera di immagini di flora e fauna brasiliane, soprattutto amazzonica. La scelta di un soggetto pittorico classico e l'iconografia invitante e piatta sembrano suggerire un'opera autoreferenziale e pacificata, ma la maggior parte degli elementi rappresentati esplicitamente o implicitamente sono a rischio di estinzione.. Lo sfondo intensamente nero, di conseguenza, contribuisce ad evidenziare la luminosità dei colori utilizzati dall'artista per rappresentare la vivacità di qualcosa, ma può essere letto anche come una metafora della fase di incertezza e opacità che caratterizza oggi, da un punto di vista ecologico, sociale e politico”. UCCIDI IN VENDITA propone una riflessione complementare, etico ed economico, sull'attuale fase dei rapporti tra i cosiddetti spazi d'arte commerciali e istituzionali, l'autodeterminazione dei suoi attori e le possibilità di resilienza nella pratica artistica.

Su antessala farà una gallery, Shintani presenta un ambiente di totale oscurità con due interferenze: Di base, 31 Marzo (2019) è un video in loop che cattura una scena della malinconia e della tenerezza del giorno. 31 Marzo 2019, sul terreno di un cimitero che costituisce uno dei capitoli più oscuri della nostra storia. L'audio originale catturato nella scena potrebbe ricordarcelo, Inaugurato nel 1970, il Cimitero Comunale di Dom Bosco fu adibito a discarica per i corpi delle vittime della repressione della dittatura civile-militare; nel dialogo, un secondo breve video, anche in loop: Zika (2015), precursore della serie attuale Occhio, è una gif animata di uno degli esercizi di gouache realizzati dall'incrocio tra le letture dell'artista sul Brasile di 2015 e le letture di “Forme Pensiero” dello scrittore, Teosofo e attivista Annie Besant. In “Forme Pensiero”, libro di 1905 che ha avuto una grande influenza su artisti come Kandinsky e Klee, Besant difende l'idea che i pensieri emettano vibrazioni dotate di colori e forme che possono essere apprese attraverso un'intensa consapevolezza, meditazione e attenzione. Na antessala, attraverso i suoni, forme e colori in movimento, siamo invitati a pensare alle possibilità di percezione del passare del tempo, di immagini e narrazioni storiche, le sue ripetizioni e cancellazioni in mezzo all'attuale ondata di mercificazione della produzione artistica di esplicita critica sociale e politica. I due video dell'anticamera sono disponibili gratuitamente sui social dell'artista, oltre al codice QR in loco.

Alice Shintani opera all'intersezione tra il fare arte e la vita quotidiana, a volte mettere in discussione le pratiche naturalizzate in questa relazione. Come notato in è buio ma io canto, “non si tratta dell'arte che commenta le notizie sui giornali., né dell'arte che si impone sul tessuto urbano come monumento inerte, ma l'esperienza ravvicinata di affetti e violenze quotidiane che hanno come contrappunto il divenire graduale che coinvolge i colori, forme e luminosità”.

Per la sicurezza di tutti e un migliore controllo dello spazio, ti consigliamo di programmare la tua visita. Ti chiediamo di inviarci un'e-mail (contato@galeriamarceloguarnieri.com.br) con il tuo nome completo indicando il giorno e l'ora che preferisci. La visita può essere effettuata dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00 e il sabato dalle 10.00 alle 17.00, rispettando tutte le raccomandazioni delle autorità sanitarie, come indossare maschere e distacco sociale.

Sull'Artista

Alice Shintani
1971 – Sao Paulo, Brasile
Vive e lavora a São Paulo, Brasile

Alice Shintani sviluppa nel suo lavoro esercizi di approssimazione con l'altro attraverso la pittura e le sue evoluzioni. ricerca, motivato dalle possibilità dell'esperienza estetica, esplora l'idea di "pittura espansa" e si sviluppa in azioni che spaziano dal riempimento totale dello spazio per colore e luce, creare ambienti immersivi, anche la proposta di pasti collettivi in ​​cui ricette, texture, sapori, posate, piatti e vassoi producono significato e istigano strati di percezione. Attraverso l'attrito tra questioni formali, concettuale, sociale e di mercato, Shintani si concentra sulle nozioni di visualità e visibilità per problematizzarle, quando si usa, per esempio, di tenui sfumature di colore e forme astratte per dare vita a dipinti che affrontano narrazioni di fantasmi, ombre e mimetizzazioni, dalla cultura giapponese; o anche quando si infiltra nel suo lavoro elementi di comunità di immigrati in Brasile, per lo più invisibile. L'artista dialoga con la tradizione della pittura e la storia dell'arte, collocandoli nell'esperienza del presente e dello spazio oltre il circuito specializzato.

Alice Shintani è stata inserita nella pubblicazione “100 pittori di domani”, dall'editore del Tamigi & Hudson (2014) ed è stato insignito del premio-acquisizione al "II Premio Itamaraty Arte Contemporanea" (2013). Ha partecipato a diverse mostre individuali e collettive, evidenziando le seguenti istituzioni: Museu de Arte Contemporânea da USP, Sao Paulo, Brasile; Paço Imperial, Rio de Janeiro, Brasile; Centro per l'Arte Contemporanea, Poznan, Polonia; Sao Paulo Cultural Centre, Brasile; Istituto Culturale Itau, Sao Paulo, Brasile; Centro Cultural Banco do Brasil, Rio de Janeiro, Brasile; Museo Rodin, Salvatore, Brasile; Oscar Niemeyer Museum, Curitiba, Brasile; Instituto Tomie Ohtake, Sao Paulo, Brasile; Instituto Figueiredo Ferraz, Ribeirão Preto, Brasile. Durante l'edizione di sp-arte/2017, Alice Shintani ha vinto il Residency Award con l'installazione “Menas” e ha trascorso tre mesi alla Fondazione Delfina, a Londra (Regno Unito). Attualmente, l'artista è uno degli ospiti a far parte della 34a Bienal de São Paulo – è buio ma io canto, 2021.

SERVIZIO
Galeria Marcelo Guarnieri
Esposizione: UCCIDI IN VENDITA
Artista: Alice Shintani
Periodo di esposizione: 18 de Setembro à 16 Ottobre 2021
Ingresso libero
Alameda Lorena, 1835 - Giardini
Sao Paulo - SP - Brasile / 01424 002
tel +55 (11) 3063 5410 / | contato@galeriamarceloguarnieri.com.br
se stessi - il sesso: 10dalle h alle 19.
Sabato – 10H alle 17 ore
Per maggiori informazioni, accedere alla pagina www.galeriamarceloguarnieri.com.br
Ufficio stampa
Hussein Rimi – fone (11) - 988931454 Hussein_rimi@hotmail.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*