Casa / Art / Rispetto per la cultura popolare, Ciao, Inezita' ha una serie di presentazioni online
Spettacolo virtuale "Ciao", Ci Inezita', (Jaqueline Cardoso, Márcia Morelli e Simone Moerdaui). Foto: Giovanni F. Tavares Kawasaki.
Spettacolo virtuale "Ciao", Ci Inezita', (Jaqueline Cardoso, Márcia Morelli e Simone Moerdaui). Foto: Giovanni F. Tavares Kawasaki.

Rispetto per la cultura popolare, Ciao, Inezita' ha una serie di presentazioni online

Spettacolo aziendale. Scenografica ispirata alla vita e all'opera di Inezita Barroso rende 10 proiezioni gratuite di 2 da giugno a 17 Luglio su YouTube. La programmazione della compagnia teatrale São José do Rio Preto prevede anche laboratori e live

Ispirato alla vita e all'opera di Inezita Barroso (1925-2015), una delle figure più importanti della cultura montanara brasiliana, lo spettacolo “Oi Lá, Inezite", di Cla. Scenic, da São José do Rio Preto (SP), fai stagione online e gratis tra 2 Giugno e 17 Luglio da YouTube. L'opera è una favola musicale per tutte le età che mette in luce l'amore dell'artista per la cultura brasiliana., soprattutto il montanaro, tuffo nel folkloristico Inezita, ricercatore, diffusore e difensore delle espressioni popolari, e anche nella sua determinazione a rompere i paradigmi in una società sessista.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

sarà effettuato 10 punti di vista focalizzati su 10 comuni di San Paolo che riceverebbero la circolazione dell'assemblea di persona se non fosse per la pandemia, a cominciare da Itapira e regione. Le altre città sono: Peruibe, Olimpia, Paraguaçu Paulista, Piracicaba, jacarei, Ibirá, Suzano, Santana do Parnaíba e São Sebastião. Perché succede online, chiunque abbia accesso a Internet può seguire le sessioni da altre posizioni..

La narrazione presenta un curioso chitarrista che sovverte la logica del mondo credendo che non ci sia un posto definitivo per le cose, iniziare viaggi in diversi luoghi del Brasile in cerca di, metaforicamente, non lasciare che i nostri diversi modi di essere muoiano, fare, sapere, dire, vivi e fai festa. con la musica, danza e poesia, emergono sul palco elementi della cultura popolare e tradizionale brasiliana, ricordando l'artista immortalata nella memoria collettiva dalla sua voce, Viola, per gli accenti regionali riprodotti nelle loro interpretazioni e per la loro traiettoria sulla televisione brasiliana, dove per più di 30 anni ha presentato il programma domenicale “Viola, La mia Viola".

Regia di Fagner Rodrigues, oltre al personaggio del titolo ricreato dall'infanzia alla vecchiaia da tre attrici (Jaqueline Cardoso, Márcia Morelli e Simone Moerdaui), il montaggio presenta alcuni personaggi introdotti da Inezita nelle canzoni che ha suonato e altri che avrebbe potuto conoscere durante i suoi studi.. Sulla scena anche Diego Guirado, Fabiano Amigucci e Glauco Garcia.

“Svolgendo le nostre indagini su Inezita Barroso abbiamo scoperto le ricchezze non solo delle donne, cantante, attrice, insegnante, presentatore e strumentista, ma soprattutto il ricercatore. Abbiamo scelto di non fare uno spettacolo documentario, ma uno spettacolo che diffonde e valorizza la diversità della cultura popolare brasiliana da lei ricercata e che presenta, esteticamente, i contorni di una cultura così plurale", spiega il regista. La drammaturgia è una creazione collettiva della regia e del cast., sotto la guida del regista e drammaturgo Marcelo Romagnoli (banda giovanile).

La sceneggiatura musicale si basa su brani registrati da Inezita come risultato della sua ricerca su manifestazioni come cururu, Maracatu, moda viola, punto umbanda, tra l'altro. I brani sono eseguiti dal vivo da voci e strumenti come la chitarra country, fisarmonica e percussioni. Babaya Morais e Everton Gennari firmano la direzione musicale e la preparazione vocale.

Documentario

dopo lo spettacolo, la CIA. Cênica mostra il documentario originale “Oi Lá, inezite: Dietro le quinte ", che rivela dettagli sul processo di assemblaggio delle parti, avvicinare il pubblico al proprio lavoro prima di portarlo in scena. Nella scheda di produzione, Carolina Capelli (sceneggiatura, montaggio e ricerca) e Guilherme Di Curzio (direzione della fotografia, suono diretto, miscelazione e finitura).

Officina

All'interno del programma, l'azienda promuove anche tre edizioni del “Pé no floor workshop” – processi creativi” e tre di “Pet on the ground – musicalità e recitazione”, Piattaforma zoom; e quattro live "Ascolto popolare" su YouTube.

I laboratori sono aperti a registrazione e sono rivolti ad artisti della scena, studenti di teatro e altre persone interessate, residenti delle città oggetto del progetto e delle loro regioni, da 16 anni. Le azioni propongono la condivisione di pratiche e metodi utilizzati in assemblea.

Le attività online fanno parte del progetto dell'Azienda. Scenico contemplato nel Bando 02/2019 del ProAC, che prevedeva una serie di azioni di persona e a causa della pandemia, è stato trasportato nell'ambiente virtuale.

Le azioni hanno le seguenti partnership nei comuni coinvolti: CLA. Talagadá – Teatro delle forme animate e spazio garage; CLA. Fabbrica di San Paolo; Municipio della località turistica di Olimpia; CLA. Bambolina; Art Garapa e Ponteggi Teatro Punto di Unimep Theatre; Fondazione Culturale Jacarehy “José Maria de Abreu”; CLA. arte delle acque; Teatro dei contatori di bugie; Gruppo 13 di maggio di Samba do Cururuquara e Circo Navegador.

"Ciao, Inezita" ha debuttato in 2018, dopo che il gruppo ha trascorso quattro mesi a studiare la vita e il lavoro dell'artista. Il montaggio è stato effettuato tramite il Bando di Editing Inedito Sesi-SP e ha versioni per il palcoscenico e per la strada. La registrazione audiovisiva trasmessa nelle sessioni è stata catturata al Teatro do Sesc Rio Preto, prima della pandemia, con editing e sound realizzati appositamente per l'online.

Sulla Cia. Scenic

Collettivo teatrale fondato nel 2007, la CIA. Cênica ha attualmente ventidue membri e dieci spettacoli nel suo repertorio. Nel corso della sua storia, la sua continua ricerca si basa sul teatro popolare, nella drammaturgia d'autore, nella musica dal vivo come elemento drammaturgico e nell'occupazione di strade e spazi alternativi, oltre gli spazi convenzionali.

La CIA. mantiene anche, nella tua sede, il progetto Territorio Panoramico, focalizzato sulla ricerca e la formazione artistico-culturale, e si esibisce, da 2014, lo spettacolo scenico della Resistenza, con la sua quarta edizione tenutasi a 2021, il primo virtuale.

SINOSSI

"Ciao, Inezita” porta la storia di un curioso chitarrista che, sovvertire la logica del mondo credendo che non ci sia un posto definitivo per le cose, inizia il tuo viaggio verso la ricchezza, reinventazioni e creatività del Brasile. con la musica, danza e poesia, emergono sulla scena riferimenti alla cultura popolare e tradizionale brasiliana. Ispirato alla vita e all'opera di Inezita Barroso (1925 – 2015), il pezzo ricorda l'artista che divenne nota a livello nazionale per la sua voce, viola e gli accenti regionali riprodotti nelle sue interpretazioni e in altre sue opere, Come non programmare Viola, la mia viola. "Ciao, Inezita" è uno spettacolo per tutte le età.

FACTSHEET

Regia e organizzazione drammaturgica: Fagner Rodrigues. creazione drammaturgica: cast e regia. Elenco: Diego Guirado, Fabiano Amigucci, Glauco Garcia, Jaqueline Cardoso, Márcia Morelli e Simone Moerdaui. Direzione musicale e preparazione vocale: Babaya Morais e Everton Gennari. Arrangiamenti musicali: Diego Guirado. Scenario: Leonardo Bauab. Costumi: Adbailson Cuba. trucco: Fabiano Amigucci. Illuminazione: Luis Fernando Lopes. orientamento drammaturgico: Marcelo Romagnoli. Preparazione del corpo e coreografia: Andrea Capelli. Produzione esecutiva: Cassia Heleno e Vanessa Palmieri. Orientamento pedagogico: Clara Roncati. Cucire: Qualsiasi Cardoso. Foto: Jorge Etecheber. Disegno grafico: Leonardo Bauab. Cattura: José Neto Chiacchio. Modifica e suono: Guilherme Di Curzio. operazione di trasmissione: Fabiano Amigucci. Ufficio stampa: Graziela Delalibera. produzione originale: SESI-SP. La Produzione: compagnia scenica. Durata: 70 minuti. Valutazione: Libro.

SERVIZIO:
Spettacolo virtuale "Ciao", Lá Inezita” e il documentario “Sui sentieri di Inezita”
Quando: 2/6, 20h (Itapira); 5/6, 17h (Peruibe); 8/6, 19h30 (Olimpia); 11/6, 20h (Paraguaçu Paulista); 15/6, 20h (Piracicaba); 19/6, 16h (jacarei); 25/6, 20h (Ibirá); 7/7, 20h (Suzano); 9/7, 19h (Santana do Parnaíba); 16/7, 20h (San Sebastian), capelli youtube. Le sessioni possono essere guardate da chiunque da altri luoghi con accesso a Internet.
Gratis. Non c'è bisogno di ritirare il biglietto.
Guardare, accesso nel giorno e ora della sessione: linktr.ee/CiaCenica
officina con i piedi per terra – processi creativi
Quando: 3/6, 19h (Itapira); 6/6, 17h (Peruibe); 20/6, 16h (jacarei), tramite Zoom.
registrazione gratuita: linktr.ee/CiaCenica
Laboratorio Pé No Chão – Musicalità e Performance
Quando: 9/6, 9h30 (Olimpia); 14/6, 19h30 (Paraguaçu Paulista); 26/6, 10h (Ibirá), tramite Zoom.
registrazione gratuita: linktr.ee/CiaCenica
Ascolto popolare dal vivo
Giorni 16/6, 20h (Piracicaba); 8/7, 20h (Suzano); 10/7, 19h (Santana do Parnaíba); 17/7, 20h (San Sebastian), sul canale aziendale. scenico su YouTube (www.youtube.com/user/ciacenica)
Per maggiori informazioni: instagram.com/ciacenica o fb.com/ciacenica
mostra teaser: www.youtube.com / watch?v = ppseVk0pM60

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*