Casa / Art / Fotografo francese Jean-Jacques Moles in spettacoli su Benin che presenta ritratti di persone del paese africano poco fotografato e catturati tra passato e futuro
Donna Peul che trasportano area lattiero-caseario di Natitingou Benin, 1997. Rivelazione.
Femme Peul transportant des produits laitiers Environs de Natitingou Bénin, 1997. Rivelazione.

Fotografo francese Jean-Jacques Moles in spettacoli su Benin che presenta ritratti di persone del paese africano poco fotografato e catturati tra passato e futuro

"Alle porte del Benin" fa parte del calendario ufficiale del FotoRio 2017 e apresenta
fotografias analógicas que se nutre da relação com o outro e seu cotidiano

Il Il centro culturale di giustizia federale aperto, in il mercoledì, 17, la mostra "Alle porte del Benin", il fotografo francese Jean-Jacques Moles, che getta luce su uno scenario poco conosciuto: Benin. Mostra caratteristiche 19 foto analogiche in bianco e nero, frutto di un lavoro che nutre la relazione con l'altro e la vostra vita quotidiana.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Su seguente, 18, a 19h, l'artista e il curatore Milton Guran parlare del lavoro in una chat su Maison de France Proseguendo il ciclo Nella fattoria della Maison. Ingresso libero.

Il fotografo abbozza l'immagine di un paese preso tra passato e futuro, tra le certezze della vita della Comunità tradizionale e le sfide della libertà individuale, tra i resti di una lunga storia in strati (l'antico Regno del Dahomey, Colonizzazione portoghese e francese., Riti voodoo, tratta degli schiavi a Ouidah, Cultura afro-brasiliana di Porto Novo, e la vasca 'Africana', Esperienza comunista tra 70 e 80), e ancora le pressioni della moderna ambivalente (a problemática pós-colonial da ‘tutela’ pelos franceses e a violência religiosa nos países vizinhos Nigéria e Burkina-Faso).

Un approccio umanitario accompagna il tuo saggio Visualizza le foto formato quadrato, 50X 50 cm, 100 ingrandimenti×100 panoramiche formati ancora e cm, principalmente verticale, 55×132 cm. Il fotografo si sforza di mantenere un rapporto con i tuoi personaggi, Scrivi una recensione su loro per la costruzione di una storia comune e anche inviare le foto via mail. La realizzazione di stampe analogiche, editing di libri e mostre consentono al fotografo di condividere ciò che ha vissuto, tra il testimone e il diario.

"Qualunque sia il mio destino, Io sono più attratto da tutti i giorni banali, alla ricerca del sensazionale. E fedele nel sapore inaspettato un amicizia che rapidamente è diventato indispensabile per me: certo che alla fine del viaggio una porta si apre in una famiglia, qualcosa di caldo, attento e curioso, per un momento condiviso e apprezzato con piacere", dice il fotografo.

In 2016, Egli ha mostrato"Alle porte del Benin" nel centro culturale francese, nel contratto di Contonou – la più grande città nel Benin – e la Galleria Vallois, Parigi, durante l'evento "Saint foto – Germain". Il vostro bisogno di scambiare le scattò la fotografia Romania, Cuba, molta dell'Africa e molti altri paesi.

Circa il fotografo- Il suo approccio alla fotografia è strettamente legata al turismo. Il viaggiatore fotografo esegue il lavoro in paesi chiusi, Se per motivi politici o economici. Le sue fotografie sono frutti, raccolti pazientemente i successivi soggiorni in paesi, basata sullo scambio e fiducia.

È in Romania, Dopo “Rivoluzione” Dicembre 1989, imparare a rallentare il ritmo per catturare il mondo con più profondità. Vai a Benin, Cuba, nel villaggio di Viñales, e l'Etiopia.

Con mostre estende il desiderio di conoscenza e condividere con il pubblico. Già esposta più di 20 volte in Francia, e inoltre ha mostrato il vostro ultimo progetto "alle porte del Benin" nel centro culturale francese in accordo Contonou (Africa) e nella Galleria Vallois a Parigi, durante l'evento "foto Saint-Germain" e Flaran Abbey. La Mostra "Je suis Grigore… UN monde rural roumain "continuata fino al marzo 2017 presso l'Abbazia di Flaran, Dipartimento del Gers, Francia. E anche mostre presso Casa della cultura della città e la Torre dell'acqua Tolosa Gallery.

Sobre o FotoRio – Fotografia internazionale riuniti a Rio de Janeiro, Chi è capitato di essere in annuale 2014, Ora arriva alla vostra decima edizione rafforzando il vostro scopo più grande: il valore della fotografia come bene cultura, dare visibilità alle aziende e importanti collezioni pubbliche e private, assim como à produção fotográfica contemporânea brasileira e estrangeira. Ok, attraverso mostre, proiezioni e interventi urbani, Corsi, seminari, Workshop, tavole rotonde, lezioni e conferenze, que visam destacar, attraverso un grande evento internazionale, l'importanza della fotografia nella comunicazione e nella vita sociale contemporanea.

Servizio:

Exhibition"Alle porte del Benin" – FotoRio
A cura di: Milton Guran
Apertura: il mercoledì, 17 Maggio
Tempo: 19h
Visitazione: di 18 Possa il 02/07
Martedì alla Domenica, da 12:0 a 19:0
La seconda galleria di piano, in C2 e D2
Indirizzo: Il centro culturale di giustizia federale, AV. Rio Branco, 241 - Centro
Rio de Janeiro - RJ
Ingresso libero
Chat al Maison de France
Dati: Giovedi, 18
Tempo: 19h
Lo spazio culturale di MAISON-Francia – Av. Presidente Antonio Carlos, 58 - 11 piano-Centro-Rio de Janeiro

Evento in Portoghese, gratuito, subordinato alla capacità

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*