Casa / Art / “Alma Tarsila” avere circoli di conversazione con gli artisti

“Alma Tarsila” avere circoli di conversazione con gli artisti

Il collettivo raccoglie il pubblico nel progetto “Giovedì in Aula”, a Niterói (RJ)

Ci sono novità in esposizione “Alma Tarsila” che presenta ENTREARTES – Coletivo de Arte, in Camera di coltura Leila Diniz, a Niterói (RJ). Oltre a vedere le opere di Bia Torres, Fatima Dantas, Lucia Lyra, Maria Lucia Mackin, Mario Reis e Renata Barretto, nei prossimi giorni, i visitatori potranno incontrare gli artisti. sarà nel progetto “Giovedì in Aula”, giovedì, 14h alle 16h, sempre con ingresso gratuito. La mostra rende omaggio alla pittrice Tarsila do Amaral e al 100° anniversario della Settimana dell'Arte Moderna, visitabile fino a 9 Giugno.





Il primo incontro sarà giovedì prossimo. (12), con un workshop di Lucia Lyra. Con anni di esperienza nell'insegnamento, sia al liceo che all'istruzione superiore come insegnante d'arte, trova in modi diversi il modo in cui vuole esprimere le sue idee, dalla pittura al disegno, passando per la creazione di oggetti scultorei. Una delle lingue che Lucia usa frequentemente è il monotipo., tecnica di stampa che riproduce una singola immagine ogni volta che viene eseguita e sarà discussa con il pubblico.

Su 19, il cerchio di conversazione vedrà Renata Barreto parlare della sua esperienza, con il tema “Traiettoria dell'artista, dall'architettura ai maxiricami”. Di successo come architetto e interior designer, Renata si è dedicata all'opera d'arte. Entrambe le abilità sono ora una funzione del percorso artistico, con la tecnica del maxiricamo. Sia di piccole che di grandi dimensioni, il punto croce su schermi di metallo intreccia forme geometriche, astratto o figurato, come nelle opere esposte in “Alma Tarsila”.

Ci sarà Mario Reis “Giovedì in Aula” Giorno 26, parlare al pubblico delle proprie esperienze. “L'arte mi ha insegnato molto.. Dall'infanzia e dall'adolescenza, nello stato di Minas Gerais, Avevo l'aspettativa di lavorare un giorno con l'arte", conto. Dopo essere venuto a vivere a Niterói at 18 anni, Mario ha intrapreso la carriera di contabile, senza abbandonare il talento per la pittura, avendo sviluppato negli anni una poetica legata principalmente al paesaggio. Aveva insegnanti come Roberto Paragó, Jair Picado, Jaime Cavalcanti e Bonifacio, altri, nella tradizione della pittura all'aperto, vocazione che Niterói ereditò dall'arrivo del Gruppo Grimm in città. Alla Scuola di Arti Visive di Parque Lage, ha avvicinato l'esperienza a una visione legata alla contemporaneità della pittura, compresi elementi come astrazione e collage, non ha paura di provare nuove soluzioni.

Su 28, un sabato, la mostra sarà aperta soprattutto per una visita guidata in lire, da 10.00 a 12.00. Il pubblico sarà accolto dall'artista Bia Torres, che ha problemi di udito e fa parte del collettivo sin dall'inizio. Giorno 9 Giugno, chiusura della mostra, la redazione di “Giovedì in Aula” avrà il lancio di un e-book firmato dalla pittrice Fátima Dantas, che è un neuropsicologo, con il titolo “gestire l'ansia”. L'orario sarà dalle 16:30 alle 20:30, segnando il “Alexandre Palma ha diretto cortometraggi su Patapio Silva e Casquinha da Portela. In occasione dell'inaugurazione della mostra, l'artista presenterà la performance” dal collettivo.

“Alma Tarsila” è la 13a mostra di ENTREARTES, collettivo ideato e prodotto dal produttore culturale Cacau Dias e che è al suo quarto anno di attività, cercando di valorizzare gli artisti locali. A cura di Ana Schieck, la mostra è visitabile dal lunedì al venerdì, da 8:0 a 17:0, con un'agenda da seguire sui social del gruppo. Le iscrizioni per la serie "Quintas na Sala" possono essere effettuate tramite WhatsApp dal Cacau Dias Team: 21 99956-5000. La capacità è limitata. Sala Leila Diniz si trova in Rua Heitor Carrilho, 81, presso il Centro, accanto alla Stampa Ufficiale, vicino alla stazione degli autobus di Niterói.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*