Casa / Art / A2 Angelo Aquino + Mul.Ti.Plo, nella Valle dei Vines
raccolta Aquino Angelo, paesaggio immaginario. Foto: Jaime Acioli.

A2 Angelo Aquino + Mul.Ti.Plo, nella Valle dei Vines

La mostra "Paesaggi Immaginario "presenta poco conosciute opere di uno dei grandi dell'arte contemporanea brasiliana.

Mostra si apre su 15 Giugno, a cura di Aquino Eduarda, figlia del defunto pittore 2007.

La A2 + Mul.ti.plo, unica galleria d'arte contemporanea a Petropolis, si apre su 15 Giugno, una mostra con opere di Angelo de Aquino (1945 - 2007). L'idea è di mostrare Scoprire una delle fasi più potente pittore e designer, ma allo stesso tempo poco noto al grande pubblico. Che firma il curatore è Aquino Eduarda, figlia dell'artista e responsabile della raccolta. Sono circa 20 dipinti realizzati nell'arco di due decenni, quando lascia l'arte concettuale e di nuovo alle spazzole, tempo di grande forza poetica. La mostra "paesaggi immaginari" a dire fino al 21 Luglio, nella Valle dei Vines, con ingresso libero.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

È un obiettivo specifico di una produzione ampia e variegata che ha finito contrassegnata dal cane Rex, personaggio che abitavano il telaio Aquino dal decennio di 90. "Mostreremo opere di decenni di 80, quando lascia il pensiero concettuale e partecipare ad un disegno libero, dove non c'era nessun tipo di limite, né il figurativa, o astratta, o in relazione ai materiali utilizzati. È un immenso vitalità fase, parametri rompono, paradigmi, bordi. E 'la forza di quel momento che vogliamo esporre ", Aquino dice Eduarda, che ha selezionato cinque schermi in formato grande, nonché su disegni su carta e dipinti in formati più piccoli.

Secondo Maneco Müller, Partner Galleria, la serie rivela un aspetto importante della produzione del grande artista che fu Angelo de Aquino. "La bellezza del suo lavoro deriva dalla capacità di fornire tutto a quello che era. Sperimentalismo è stato seminale. E 'stato uno dei pionieri dell'arte concettuale, pioniere della Mail Art, Ha lavorato con la vernice, disegno, Videoart, oltre ad essere un profondo studioso di arte contemporanea. Pochi sanno, ma ha rinnovato tutto il tempo. Ci vogliono i luoghi comuni che dolci alcune produzioni artistiche attratti dalla gravità del mercato ", ginocchio Müller.

Aquino Angelo era una figura chiave per la nascita e il riconoscimento dell'Arte Concettuale in Brasile. articolare, Ha creato una corrente molto attiva, tra il Brasile e il movimento d'avanguardia in diversi paesi. Con grande capacità di riflessione, dedicato anche alla scrittura, la maggior parte del lavoro in sé. In uno dei suoi quaderni, la cui pagina titolo dice "Lavori in corso", ha scritto: "Costruzione e decostruzione, l'inconstruível, vela nel cosmo aperti che apre gli occhi e il vuoto ". No Fury, non le mele, no vertigini, presenza, o la grandezza sfuggire queste opere scelte da Aquino Eduarda per questa esposizione nella Valle dei Vines.

A proposito di Angelo Aquino

Angelo de Aquino [1945-2007] E 'nato a Belo Horizonte. Come un bambino, Si trasferisce con la famiglia a Rio de Janeiro, che ha lasciato solo per una stagione a Milano (1970-1972) e un altro a Parigi, negli anni 1980. Durante la sua carriera, avviato nel 1964, tenuto numerose mostre personali in Brasile e all'estero. Ha partecipato alla mostra collettiva iconico Parere 65, MAM-RJ. a Milano, esposta al Tool Center, il 1971, e Centro Forme, l'anno successivo. In 1973, mostre personali in attesa in AKUMULATORY 2, I Poznan, Polonia, e nessun Arte e Communication Center (CAYC), a Buenos Aires, Argentina, in cui proiettato il film in super-8 Esercizi su di te (1972, 10').

Aquino ha iniziato la sua produzione artistica nella pittura e nella, negli anni 70, torna all'arte concettuale, uno dei pionieri dell'arte e della video arte postale del Brasile. Nei primi anni 80 Riprende a dipingere come punto centrale di produzione, pratica che lo ha accompagnato fino alla fine della sua vita. cuori, nature morte, autoritratti, bestiario, paesaggi e il famoso cane Rex sono temi continui nei suoi dipinti, esplorando sempre il colore e l'umore. Oltre alla produzione artistica, il rapporto con la parola è anche tipico della sua produzione - alla fine degli anni 90, Abbiamo avuto una serie di testi pubblicati sul quotidiano O Globo. Inoltre ha lavorato con la produzione e la mostra curata in collaborazione con Walter Zanine, la Santa Robe, Rio importante roccaforte artistica nei primi anni 70. In 2004, tenuto, la Fondazione France-Brasile (RJ) una grande retrospettiva della sua opera.

Dopo la sua morte, il 2007, Marcia Barrozo Galleria Amaral ha fatto una mostra personale di autoritratti. In 2008, CAIXA Cultural Rio de Janeiro ha presentato la vista artista Identità. Promozioni Angelo de Aquino Appartamenti Inc. Questa stessa opera ha partecipato al festival EUROPALIA, il 2011 (Bruxelles), come uno degli artisti selezionati per rappresentare il Brasile, e anche parte della mostra Nuovi media e concettualismo in anni 70, il 2019, nella zona della galleria (SP). Nell'anno 2014, partecipa alla Mostra Video Art Brasile 1970, no ICA Philadelphia. Anche in 2014, Multiple Galleria Art Space tenuto in ritardo, mostra personale con disegni e dipinti su carta del decennio 70. In 2015, Ha frequentato la notizia Parere 65: 50 anni dopo, na galeria Pinacoteca (RJ). La sua prossima mostra personale sarà Paesaggi immaginari, serie omonima di dipinti alla mostra, nel casolare degli multipla Art Space nella Valle dei Vines.

A proposito di Aquino Eduarda

Aquino è nato a Eduarda 1989 a Rio de Janeiro. Si è laureato in Comunicazione Visiva presso PUC-Rio (2014) e ha studiato presso EAV Parque Lage tra 2010 e 2012. Ha vissuto a Londra, dove ha studiato l'arte contemporanea e la pittura (2012 e 2013). Pubblicato "Sul posto", l'editore indipendente Popcorn Press (2014). Ha partecipato al gruppo di studi Professor Charles Watson, con il quale ha lavorato come assistente e coordinatore del progetto Incontri dinamici (2015-17). In 2015 faceva parte del gruppo di sviluppo del progetto con Daniela Labra e nello stesso anno ha partecipato alla residenza artistica cloud. E 'co-fondatore del Forno, la creazione ed il design,. Eduarda attualmente gestisce il file Aquino Angelo.

A proposito di A2 + Mul.ti.plo Spazio Art

A Mul.ti.plo, mantenendo la proposta non si limita alle pareti della sua galleria a Leblon, espande i suoi confini per la Valle dei Vines, in collaborazione con A2. L'idea è quella di prendere la montagna una selezione di opere di grandi nomi dell'arte contemporanea brasiliana e stranieri che fanno parte della sua collezione. Si tratta di un'opportunità per la regione pubblico Petrópolis vedere opere di artisti come Tunga, Georg Baselitz, José Pedro Croft, Derek Sullivan, Ross Bleckner, Jannis Kounellis, Eduardo ha citato, Maria-Carmen Perlingeiro, Daniela Antonelli, Daniel Feingold e Mariana Manhães. La galleria si trova nel magazzino delle Vigne – Estrada Almirante Paulo Meira, 8.400, Negozio 5 – Petrópolis.

Servizio
mostra d'arte
Titolo: Paesaggi immaginari
Artista: Angelo de Aquino
A cura di: Aquino Eduarda
Apertura: 15 Giugno, às 18h
Visitazione: sesto 19h - 22h / Sabato 11h - 16h e 19h - 22h / Domenica 11h - 16h
Local: A2 + Mul.ti.plo
Fine.: Magazzino di Vines – Estrada Almirante Paulo Meira, 8.400, Negozio 5 – Petrópolis
Telefono: +55 24 2225-8802
multiploespacoarte.com.br

Commenti

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*