Casa / Art / Esperienza immersiva a 360 ° L'ibrido, Robson Catalunya prolunga la stagione
O ibrido, Robson Catalogna. Foto: Tiago Macambira.
O ibrido, Robson Catalogna. Foto: Tiago Macambira.

Esperienza immersiva a 360 ° L'ibrido, Robson Catalunya prolunga la stagione

Lavora nella realtà virtuale, che mescola il teatro, cinema e performance possono essere controllati fino a 2 Maggio

Dopo presentazioni in Brasile e all'estero, le prestazioni O IBRIDO, di Robson Catalogna, acquisisce nuovi contorni artistici e tecnologici per fornire un'esperienza interattiva, immersivo e transdisciplinare. Il lavoro, ispirato ai fondamenti della realtà virtuale, migra para o ambiente digital como um espetáculo em formato de websérie, in otto episodi, reso disponibili a 2 Maggio sul sito web dell'artista [robsoncatalunha.com/ohibrido].

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Filmato con telecamere che catturano immagini a 360º, O IBRIDO è un'esperienza pensata per essere vista attraverso gli smartphone, permitindo aos espectadores (in questo contesto,, chiamati interattori o interatrices) sentirsi immersi nel lavoro. Oltre agli smartphone, il lavoro può essere assistito anche attraverso cuffie specifiche per la realtà virtuale.

Creato nel 2018 durante la residenza artistica di Robson Catalunya al The Watermill Center, laboratorio di ispirazione e performance del regista americano Bob Wilson, a New York City (Stati Uniti), O IBRIDO ha cercato ispirazione nella serie di ritratti di ibridi umano-botanici creati dal fotografo francese Cal Redback. Battezzato Barbalbero il lavoro dell'artista consiste in esseri umani che si trasformano in piante. Da un altro punto di vista, potrebbe anche essere letto come piante che assumono una forma umana.

O IBRIDO consiste numa investigação sobre um ser em constante transformação que borra as fronteiras entre espécies, gare, credi, generi e modelli comportamentali. Per la webserie, Anche Robson Catalunya ha cercato ispirazione nel film DogVille, di Lars Von Trier e nel racconto La metamorfosi, di Franz Kafka. Le riprese si sono svolte nella regione metropolitana di Sorocaba, Interno di São Paulo, in diversi scenari, come la foresta, cascata, stazione ferroviaria, una fattoria, una strada e un edificio abbandonato.

la realtà virtuale

Il momento in cui una pandemia devasta il pianeta, i confini tra i concetti di realtà, rappresentazione e virtualità sono state completamente sfocate. "In tale contesto, di fronte all'impossibilità di contatto sociale, la webseries O IBRIDO parte della realtà virtuale per simulare un'esperienza di incontro e relazione tra corpi. “I cellulari e gli auricolari sono come piccole finestre (virtuale) che permetterà al pubblico di entrare e osservare l'opera a 360º ", spiega Robson.

La metodologia scelta per il processo di creazione della roadmap O IBRIDO sta escogitando, una pratica di creazione senza gerarchie, dando autonomia a tutti i soggetti coinvolti e non partendo da un testo o copione teatrale precedentemente definito, ma di improvvisazioni e proposizioni di tutta la squadra.

O IBRIDO nasce dalla preoccupazione di Robson Catalunya in relazione alla difficoltà delle persone ad affrontare le differenze di fronte a corpi e pensieri che sfuggono agli standard normativi. “Con un tocco di fantastico realismo, la webseries è un invito a riflettere sulla natura umana, compresi i modi di essere, pensare, sentire o agire, che gli esseri umani tendono ad avere, dall'influenza del contesto socio-culturale ", l'artista avanza.

A proposito di Robson Catalunya

Attore, performer e studente di master in Performing Arts presso l'Università di San Paolo. Nella sua formazione, evidenzia CPT (Centro di ricerca teatrale), coordinato da Antunes Filho e formazione anche con il gruppo francese Théâtre du Soleil. Nessun Satiro, evidenzia la sua partecipazione a Roberto Zucco, spettacolo premiato con i premi Shell e APCA. Entra a far parte del Gruppo Pândega, sotto la direzione di Maria Alice Vergueiro, nello spettacolo Perché il cavallo?. In 2016, è stato diretto da Bob Wilson in Garrincha - Un'opera di strada ed entra 2017 e 2018 è stato uno degli artisti residenti di Programma estivo internazionale, non Il Watermill Center, laboratorio di ispirazione e performance di Bob Wilson, a New York City, dove ha sviluppato collaborazioni con artisti di più di 30 paesi e ha iniziato la ricerca del suo master. Come artista ospite, ha partecipato a Estação SP, progetto di SP Escola de Teatro che ha indagato le relazioni tra teatralità e spettacolo e ha trasposto il modello pedagogico dell'istituto di riferimento per l'insegnamento in ETEC (Scuole tecniche) dello Stato di San Paolo. In 2019, è stato invitato dall'artista croata Vesna Mačković a sviluppare una performance al Museo di Arte Contemporanea di Zagabria, capitale della croazia. Si è esibito in numerosi festival nazionali e internazionali, tra di loro, gli highlights, nessun continente africano, il Mindelact – Festival Internazionale del Teatro di Mindelo, a Capo Verde; Festival di Whuzen, na China e Sounded Bodies International Performance Festival, a Zagabria (Croazia). Negli ultimi anni, ha sviluppato collaborazioni con artisti di diversi paesi, essendosi già esibito negli Stati Uniti, Svezia, Africa, Croazia, Cina e Ungheria.

Per script:

O IBRIDO -Fino a 2 Può essere disponibile su robsoncatalunha.com/ohibrido

Spettacolo in formato webseries in otto episodi. Durata - approssimativamente 5 minuti (ogni episodio). Libro. GRATIS.

Direttore artistico e performer - Robson Catalunya. Direttore tecnico – Bruno Lottelli. Direttore artistico - Felipe Cruz. Produttore esecutivo e direttore di produzione - Andressa Moreira. Direttore del suono - Renan Vasconcelos. Un drammaturgo - Robson Catalunya. Allenatore del corpo - Douglas Emílio. Assemblatore e programmatore - Eduardo Liron. Consulenza leggera - Roberto Gill Camargo. Disegno grafico - Laerte Késsimos. sviluppo web - Danilo Amaral. Art Team - Ketlyn Azevedo e Marcelo Simões. Assistente di produzione - Cau Peracio. Imposta assistente - Louis Edward. Holdings - Cau Peracio, Mario Persian, Merlin Kern e Ketlyn Azevedo. Foto - Tiago Macambira. Social media - Diego Ribeiro. Ufficio stampa all'interno di San Paolo - Gestione dei contenuti JF. Ufficio stampa nella città di San Paolo e in altre località - Nostra Signora dell'Agenda.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*