Casa / Art / Mostra "Concrescer", ispirato alla poesia concreta brasiliana si estende fino 27 Gennaio
Francisco Zorzete. The Sick Rose. Poema de William Blake; "Intradução" Augusto de Campos, 1975. l'installazione di mockup di legno, PVC e smalti, 2017. (80 x 76 x 12 cm) installazione che occupa 120 m² in uno spazio pubblico, esposto nel campus della City University di San Paolo, 1984.

Mostra "Concrescer", ispirato alla poesia concreta brasiliana si estende fino 27 Gennaio

Il Sabato, 19, Succede "Meeting Concrescer - Art, Poesia, Città e politica in discussione "con gli artisti Francisco Zorzete e Jorge Bassani, a museóloga Mariana Várzea e o poeta Jorge Salomão. A mediação é do jornalista do Jornal O Globo, Nelson Gobbi. La proposta è quella di riflettere sul dialogo tra le arti visive e la poesia, come modi per ri-immaginare la città, occupare in modo creativo gli spazi e rafforzare la resistenza politica all'intolleranza volte. Si svolge alle ore 15.30, nella galleria del Centro Culturale Rovine Parco, a Santa Teresa.

"Meeting Concrescer - Art, Poesia, Città e politica nel dibattito "- Sabato, giorno 19, alle 15:30.
Ingresso libero

La mostra "Concrescer" è stato prorogato fino 27 Gennaio a causa di campione d'incassi. Per incoraggiare la riflessione sui temi d'arte, la poesia e la città, la pluralità di espressione in queste zone nostra cultura premesso resistenza e intolleranze, accade Non Sabato, giorno 19, gli "Meeting Concrescer - Art, Poesia, Città e politica nel dibattito " con la partecipazione artisti Francisco Zorzete e Jorge Bassani, da museóloga Mariana Várzea e poeta George Solomon, sotto la mediazione arti visive giornalista del quotidiano O Globo, Nelson Gobbi, a 15h30, galeria na fanno Centro Cultural Ruins Park, a Santa Teresa. Os debatedores conversam com o público sobre a interseção entre a arte, poesia, città, identità, forza e intolleranze, così come altre questioni che rafforzano la forza politica delle arti contemporanee.

La spettacoli Concrescer Esso si ispira alla poesia concreta brasiliana e presenta dieci opere (oggetti e installazioni) creata tra 1983 e 2017, da artisti Francisco Zorzete e Jorge Bassani, e la lettura dalla rilettura plastica spaziale da poesie concreti della prima fase - nel passaggio 1950 per 1960.

L'esposizione mostra che, nonostante la rivoluzione digitale che ha rovesciato tutti i confini tra codici e linguaggi, l'esperienza poetica è sempre sensoriale, caporale. La distribuzione spaziale delle poesie nella sua concretezza porta a condizioni sperimentali altra poesia, conservando molti dei suoi attributi semantici e grafica, ma proponendo nuove forme di percezione e letture.

Non Centro Cultural Ruins Park estão expostas as obras: concretus (poesia di Pedro Shale), Pieno / vuoto (poesia di Pedro Shale), velocità (poesia Ronaldo Azeredo), Infinito (poesia di Pedro Shale), VITA (poesia Pignatari), Gravità zero (poesia di Pedro Shale), forma (José Lino Grünewald poesia) e palla blu (poesia di Pedro Shale), Sick Rose (Poema de Willian Blake, tradotta da Augusto de Campos) e Occupy Girati, ispirato alla poesia "tipo di pillole rende il rotolo di bastone" Torquato Neto, quest'anno completato 46 anos da morte. Esta última é uma obra adesivo e o público pode levá-la para casa. "Questo omaggio a Torquato non è quello di ricordare la morte del grande poeta, ma per ringraziare la poesia e la vita ci ha lasciato ", Si dice che gli artisti Francisco Zorzete e Jorge Bassani.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

La ricerca che ha originato le opere di questa mostra è stato chiamato transcodifica, il cui titolo nasce dalla traduzione di idea per diversi codici - se, verbale grafica (la parola scritta e tutta la sovrastruttura sintattica e lessicale) al puramente visiva (colori e forme senza rapporto mimetico con il presupposto semantica). "Dall'inizio, contiamo sulla collaborazione e la guida preziosa di Augusto de Campos e Julio Plaza, oltre a molti altri grandi personaggi della poesia concreta, come Pignatari, Haroldo de Campos, Ronaldo Azeredo e Pedro Shale", spiegano gli artisti Jorge Bassani e Francisco Zorzete. "Tutti generosamente ci ha accolto ed erano disposti a lunghe discussioni circa il rapporto intrinseco della sua poesia con la visualità del foglio stampato."

anno 1980 erano una sorta di "rottura" da elettromeccanico a digitale. In altre parole, Bassani e Zorzete ha iniziato la sua produzione di prova nel vortice della rivoluzione più profonda nei mezzi di produzione, riproduzione e operatività delle lingue. "poesia concreta non solo ha attraversato tutto questo con un vento fortissimo stato di incrollabile esperienza profonda, è stato portato a livelli più alti nelle loro prospettive visionarie di funzionamento della poesia + vita urbana + la tecnologia dell'informazione + cultura pop + esplosione dei media dei segni ", momento culminante. Gli artisti ritengono che, nel mondo di oggi, questa ricerca contribuisce al dibattito, ma non solo, poesie. Rileggendo propone, anche, nuove intuizioni circa l'enorme importanza di artisti come Julio Plaza, al fine di espandere ed esplodere il segno limiti semantiche e formali. "Più che un riferimento fondamentale per la nostra ricerca, sia il contatto con i concetti traduzione intersemiotico, in particolare da Jakobson, il fatto che essa ha preso forma ", contare.

Concrescer che è prodotto da Mariana esecutivo Várzea, Ispirazioni illimitati Progetti Culturali, Si è svolto a San Paolo, Centro Cultural Casa das Rosas, nel mese di novembre 2017, con grande successo di pubblico.

Artisti e oratori:

Jorge Bassani e Francisco Zorzete Hanno iniziato la loro carriera negli anni 1970, gruppo di base con Rosa, agendo in particolare con interventi artistici in città. Con il gruppo ha eseguito azioni in città come segnalazione (di) Formativa (1979) In fase di progettazione scoperto (1980) e Omaggio a Flavio de Carvalho (1982). Con la fine della attività del gruppo, il 1983, Hanno tenuto per quattro anni un ampio lavoro indagando dialoghi tra lo spazio tridimensionale e poesia concreta. Tra i display dei prodotti che funzionano, ci sono le installazioni in spazi pubblici Rose Sick (1984) il Concretus (1985). Bassani e Zorzete hanno partecipato a mostre in doppio e anche del collettivo, come Imagicidade (CCSP, 1986), Panorama di Current arte brasiliana (MAM-SP, 1985) e Transcriar (MAC-SP, 1986). In 2013, Hanno pubblicato il Sao Paulo: Città e architettura – Guida, con la selezione di 284 opere architettoniche mappati nel contesto delle infrastrutture urbane di volta in volta, in diversi periodi storici di San Paolo.

Jorge Bassani laureato, Maestro e Dottore in Architettura e Urbanistica e professore presso il Dipartimento di Storia della FAU-USP, che coordina l'Urban Gruppo di studio Mapografias. Integra come co-coordinatore del gruppo di ricerca internazionale con sede a ISCTE ARTSBANK, Lisbona Istituto Universitario, dedicato allo studio delle variazioni dei bordi metropolitane dalle loro produzioni culturali. Negli ultimi anni è stato lo sviluppo di ricerca "Das interventi artistici in azioni politiche urbane". autore I linguaggi artistici e la città (2003) e organizzatore PDP - Mapografias urbano (2012). Dopo la Manga Rosa e del progetto transcodifica, eseguite altre opere di interventi urbani, I colori come il MAC (parco Ibirapuera, SP, 1992), Modo (os "Arcos da Off. paulista ", con Dr. arnaldo, 1993) e Terreni urbani (SESC Paulista, 1994).

Francisco Zorzete Ha lavorato nella divisione Housing di DPH (Dipartimento del patrimonio storico) Sao Paulo, dopo aver assunto il capo della sezione di Laboratorio di Restauro, dedicata alle opere di scultura di luoghi pubblici della città. In 1997, Egli ha strutturato l'azienda Restaurazione, società specializzata nel restauro e conservazione dei beni di interesse storico, e responsabile per il restauro di importanti edifici, tra cui il Central Post Office Building, Costruzione Altino Arantes (Banespão), edificio Italia, Palazzo dei Champs Elysees, così come opere d'arte, come le fontane e Monumento Parco, Sculture di Ramos de Azevedo Piazza, Monumento ai Flags, Sculture sulla Piazza della Cattedrale e MAM Sculpture Garden. E 'stato anche uno dei creatori della Scuola di Restauro Paulista e Virtual MUBE.

George Solomon

Jorge Dias è un Solomon poeta brasiliano, compositore, regista teatrale e attivista culturale noto, che è nato in Jequié, Bahia 3 Novembre 1946. Ha studiato Scienze sociali e Filosofia a Salvador (BA), dove ha partecipato a movimenti studenteschi. Ha studiato teatro con Luiz Carlos Maciel, presso la Scuola di Teatro della Università Federale di Bahia e diretto numerosi spettacoli teatrali e concerti tra 1967 e 1968 a Salvador, come: "The Neighbor scimmia", di Joaquim Manuel de Macedo e "L'anima buona Setchuan", il Bertold Brecht. Si trasferisce a Rio de Janeiro nel 1969, quando ha partecipato come collaboratore nella rivista "Navilouca"Creato da Waly Salomão e Torquato Neto. Ha diretto la mostra antologica "Piacerebbe tornare"Compositore e cantante brasiliano conosciuto come il Re del Baiao, Luiz Gonzaga, al Teatro Teresa Rachel, Rio de Janeiro. Ha partecipato a diversi spettacoli a San Paolo durante la dittatura militare. Ha pubblicato i libri: mosaica (1996), L'occhio del tempo (1997), Campo da Amerika (1998), Sonoro (1999), La strada del pensiero (2006), conversazione zanzare (2010), Alcune poesie e un po ' (2016). Colabora com textos e produções em vários jornais e revistas brasileiras. Lançou o CD “Cru Tecnológico” (poesie e suoni) com apresentações em várias cidades brasileiras. Jorge Salomão é compositor de músicas gravadas pelas cantoras Marina Lima, Adriana Calcanhotto, Cássia O, Zizi Possi, Red Baron il gruppo, tra gli altri artisti.

Nelson Gobbi

Giornalista arti visive O Globo, laurea specialistica in Giornalismo Culturale presso l'Università Statale di Rio de Janeiro (UERJ); laurea in Comunicazione Sociale da Universidade Federal Fluminense (UFF) com habilitação em Jornalismo e Cinema. Foi editor do Caderno B e da Revista Programa, sia il Jornal do Brazil, fra 2006 e 2010 e reporter per lo stesso quotidiano tra 2002 e 2006, come cultura setorista.

Mariana Várzea:

museologist, Master in Storia sociale della cultura e dottorato di ricerca in politiche pubbliche in Musei. serve 20 anni nel campo della cultura distinta esercitare cariche pubbliche, organizzazioni del settore privato e del terzo, sempre convergindo as áreas de Cultura e Sustentabilidade. Attualmente, dirige Ispirazioni illimitati Progetti Culturali, dedicada ao planejamento gestão de projetos e conteúdos culturais em museus e centros culturais. Insegna presso l'Università Candido Mendes, Coordinatore MBA della Produzione e docenti di management culturale MBA e Gestione Musei culturale.

mostra Concrescer - Rio de Janeiro / RJ
"Meeting Concrescer - Art, Poesia, Città e politica nel dibattito " -Giorno 19 Gennaio, alle 15:30 – Ingresso libero
Centro Cultural Ruins Park Ruins Park:
Esposizione: di 10 Novembre 2018 al 27 Gennaio 2019
Via Murtinho Nobre, 169
Telefono: (21) 2215-0621

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*