Casa / Art / Le gallerie São Rafael inaugurano mostre immersive autunnali

Le gallerie São Rafael inaugurano mostre immersive autunnali

Las São Rafael Galleries, prima galleria di lusso portoghese con un concept immersivo e multisensoriale, sono lieti di annunciare il ciclo Mostre immersive autunnali, ciclo espositivo autunnale, utilizzando la realtà aumentata e la realtà virtuale, in cui il visitatore, attraverso sale espositive panoramiche a 360°, può muoversi liberamente esposizione, guarda i video interattivi degli artisti, visualizza fotografie o opere in tre dimensioni o acquista direttamente le opere in mostra con un solo click. In questo nuovo concept immersivo, lo showroom diventa una vera multipiattaforma.





Ad aprire questo ciclo è la mostra “Le bestie della bellezza” il giorno dopo 19 Novembre che riunisce in un ambiente coinvolgente e interattivo tre importanti artisti contemporanei: Catarina Diaz, Jose A. Faraco e Hossam Dirar. Una mostra che vuole essere un inno alla contemporaneità e che unisce il design sensoriale ed esperienziale con le immagini dei “mondi onirici” della moda e della quotidianità, tra il reale e l'immaginario, dialogando com a naturalização e exaltação da beleza feminina. Le bestie della bellezza é uma celebração da figura feminina, del suo potere creativo e autonomo, com enfoque na sua força e dimensão espiritual.

I punti salienti includono l'artista londinese Catarina Diaz che, attraverso collage analogici e stick di olio, rende visibile la figura femminile ispirata alla vita cosmopolita di Londra, alla moda, così come nei ricordi di un'infanzia abitata dal cromatismo vibrante ed esotico dell'Africa occidentale. Le opere in mostra si basano su un'estetica del sensibile, i cui spostamenti oscillano tra spiritualità, pop art e surrealismo; Dalla tua parte, L'artista egiziano Hossam Dirar ci porta una serie di dipinti sulla figura di Nefertiti, qui reinventato alla luce della contemporaneità e della moda, unendo i riferimenti della cultura pop all'eleganza dell'antica arte egizia. O seu trabalho reflete a importância dos símbolos, storie e miti intorno a questa importante figura femminile nel suo confronto con il mondo moderno. risaltare, Infine, le sculture e i dipinti dell'artista spagnolo José A. Faraco che ci presenta una visione intorno alla desessualizzazione e naturalizzazione del nudo femminile.

Anche, su 3 Dicembre, le mostre aperte “Gli Schiaccianoci” e “I BeansTalkers”. “Gli Schiaccianoci” riunisce gli artisti Gulnar Sacoor, Tebo, Fabián Caro Román e Jaime R Ferreira sob a temática do sonho e espiritualidade. In evidenza la raccolta Dialogues, de Gulnar Sacoor, na qual a artista moçambicana cruza, in un dialogo emotivo, a visão abstrata e única de Piet Modrian com as suas linhas horizontais e verticais e a sua paleta de cores primárias, con l'arte meditativa di Mark Rothko e il suo rapporto maturo con il colore, contrasti alternati e sottili variazioni cromatiche, in una richiesta di silenzio nella contemplazione dell'arte. Eppure, all'interno di questo dialogo intorno all'estetica minimalista, são apresentadas as séries Mappe urgenti e Post-Vacation indication dell'artista di Barcellona Diego Estebo Ortiz. Diego, artisticamente conosciuto come Tebo, portaci qui composizioni minimaliste, con il gusto per l'immediatezza e il primitivo, dove i tuoi due temi preferiti si fondono: segni e paesaggi. La camera dispone anche di uno spazio dedicato al tema dei sogni, mettendo in evidenza gli ambienti teatrali e magici di Jaime R Ferreira che, attraverso la pittura, mira a raccontare storie con emozioni; e gli esseri fantastici e magici che abitano le sculture dell'artista cileno Fabián Caro Román, un appello alla metafisica e profetica in cui la fertilità, l'erotismo e la magia delle figure guerriere assumono forme originali in un modellato surrealista.

Il ciclo espositivo autunnale si conclude con la mostra “I BeansTalkers”, una mostra dedicata alla tradizione che riunisce opere di artisti Vimoc, Cecília Acevedo e Carlos Teixeira. A exposição coloca em ênfase a Edizione d'oro, del duo Vimoc della città di Porto, una serie di lavori sulla bellezza della natura e dell'architettura urbana. In questa serie, gli artisti cercano di recuperare la tradizione portoghese di applicare l'intaglio del legno dorato, unendo la morfologia dinamica della foglia d'oro al disegno a mano in rilievo. In questa mostra, l'artista cileno di crochetpainting Cecília Acevedo, che attraverso le fibre tessili cerca di potenziare l'esperienza sensoriale, aggregando il sistema tattile. Degni di nota sono le opere “Tesoro di strada” e “Moai” che cercano di evocare un nuovo concetto di arte emozionale attraverso la tecnica dell'uncinetto, creato da fili botanici, tinto a mano dall'artista con pigmenti naturali. Chiude questa stanza l'artista di pittura e fotografia Carlos Teixeira, con la serie “Ruralidades” e “L'essenza del commercio”. Ruralidades traz-nos uma série de pinturas com enfoque na ruralidade e na simplicidade das suas gentes, nel rapporto fraterno con la terra, con gli animali, con il nero come sfondo e blocchi di colore puro sui protagonisti. E em L'essenza del commercio o artista de Braga transporta-nos para um olhar cru sobre o comércio tradicional com enfoque nos traços característicos e identificadores da matriz cultural e do imaginário dos comerciantes.

Le mostre possono essere visitate sul sito web della Galerias São Rafael www.galeriassaorafael.com a partir dos dias acima mencionados e estarão em exposição permanente. Destinate anche le Gallerie São Rafael 10% dai profitti ai progetti filantropici, rafforzare l'importanza del mecenatismo e della cultura per costruire il futuro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*