Mostra di pittura al Museo El Greco, da Rosângela Vig

Rosangela_Vig_Perfil_2
Vig è Rosângela Visual Artist and Teacher Storia dell'Arte.

Madre dei ricordi, amante degli amanti,
Oh tu, la mia gioia e il mio grande dovere!
O, ricorderai le carezze vertiginose,
la dolcezza di casa, il profumo della sera,
Madre dei ricordi, amante degli amanti!

Notti che brillano del calore del carbone,
E le notti sul balcone dai toni rosati!
Quanto era dolce il tuo seno e quanto era buono il tuo cuore!
Abbiamo detto le cose più felici molte volte,
Notti che brillano del calore del carbone.
(BAUDELAIRE, 2006, p. 48)

La memoria può essere implacabile, dispone le sue argomentazioni in modo casuale, mescolare le cene, promuove sensazioni già scomparse, affina odori e sapori, incoraggia lo sguardo attraverso i colori e, spesso ospita pensieri.

Annuncio

Mi manchi bussare alla porta, porta nostalgia, risvegliare sospiri e impulsi per tornare indietro nel tempo. Questo giudizio è servito da ispirazione per l'artista Magdalena Wozniak Melissourgaki, ambasciatore di Grecia, all'Accademia d'Arte Mondial.

La serie di opere dell'artista è una narrazione sul passaggio del tempo, sulla vita ed è esposto al museo Domenikos Theotokopoulos, Grecia, gli Museo El Greco.

Annuncio

E niente di più bello per rappresentare il tempo e il passato dei mosaici, mettendo insieme degli estratti, piccoli pezzi di momenti, fatto un delizioso gioco di assemblare i pezzi. Utilizzato anche come tecnica artistica, il mosaico riunisce gli elementi come pezzi, vetro e ceramica; e remonta a Antichità classica dell'arte, servire da ispirazione, successivamente a tecniche come il puntinismo, il cui grande rappresentante fu Seurat (1859-1891).

Ricevi notizie da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

Utilizzando marmo naturale, la serie di 11 mosaici dell'artista e anche curatore della mostra, ritrae la storia della vita, attraverso una narrazione sullo scorrere del tempo, con frammenti di scene.

Annuncio

Come afferma l'artista stessa, le “forme strappate assomigliano a pezzi di fotografie. Gli oggetti rotti sono come tracce lasciate dalle persone. Emergono i volti di persone d'altri tempi che se ne sono andate lasciando ricordi di tempi passati. Ho sfocato ed enfatizzato lo sbiadimento della tua memoria, destino e passato, riducendo il numero di elementi in ogni mosaico successivo. I mosaici, le unità della composizione, sono un simbolo del passare del tempo. Sono giunto alla conclusione che molte cose cambiano nel corso dei secoli: architettura, costumi, abbigliamento, Mentalità, ma i sentimenti umani rimangono gli stessi, amare, desiderio e speranza. Separazioni e ricordi!."

Riconosciuto internazionalmente, così come il suo lavoro, Magdalena definisce la sua nuova mostra anche con un frammento di una canzone:

"Come il vento, la mia giovinezza è passata ed è andata perduta

Peccato non aver avuto il tempo di fare altri errori

La vita è aria e passa silenziosa

È solo che fa un pisolino e non si aggiorna più.

Come parte della scena, vecchi oggetti, fotografie e lettere sono esposte al centro della sala espositiva, portandoti in un viaggio nel lontano passato. L'intera immagine sembra rivelare ricordi, nel tentativo di raccontare il passato all'uomo contemporaneo. I colori dei mosaici corrispondono alle vecchie foto, sbiadito, mezzo fatto a pezzi, come se formassero essi stessi un mosaico.

Apertura ufficiale: 21 Ottobre 2023

Periodo di esposizione: 21 Ottobre a 5 Novembre 2023

Tempo: il 9 a 19 ore

Iscriviti per ricevere notizie sugli eventi
e innanzitutto l'Universo delle Arti!

Riferimenti:

  1. BAUDELAIRE, Charles. I fiori del male. Sao Paulo: Martin Claret, 2006.

[one_half]

Rosangela VIG
Sorocaba - Sao Paulo
Facebook Perfil | Facebook Fan Page | Sito web
Editorialista presso Obras de Arte Site
E-mail: rosangelavig@hotmail.com

[/one_half]

[one_half_last]

[/one_half_last]

Lascia un commento