Casa / Art / NISE DA SILVEIRA – LA RIVOLUZIONE PER AFFETTO
Nise da Silveira al CCBB. Foto: Rogério di Kruger.
Nise da Silveira al CCBB. Foto: Rogério di Kruger.

NISE DA SILVEIRA – LA RIVOLUZIONE PER AFFETTO

ultimi giorni per vedere la mostra che è stata ampliata al CCBB Rio e sarà esposta al CCBB BH

Instagram | Site Oficial | M'Baraká Studio

Il giorno 15 Novembre sembrava lontano, ma il tempo vola e la fine della stagione di Rio de Janeiro si avvicina. mostra NISE DA SILVEIRA – LA RIVOLUZIONE PER AFFETTO. In mostra al CCBB Rio de Janeiro dal 6 Giugno, è stato uno degli spettacoli più belli che il pubblico abbia visto negli ultimi tempi – e rappresentava anche il ritorno delle attività al centro culturale, già con una parte della popolazione vaccinata contro il covid-19. Ora, sarà la volta dell'amorevole psichiatria di Nise ad incantare i minatori del CCBB BH, fra 8 di dicembre e 29 Marzo 2022.





tutto così, le persone possono visitare il esposizione da qualsiasi luogo attraverso il tour virtuale a 360º, che porta l'utente di Internet nelle stanze. Inoltre, è possibile ascoltare ciò che si vede attraverso l'Esperienza Sonora Descrittiva. Suo, gli audio ricreano gli ambienti dello spettacolo con la drammaturgia, come una soap opera radiofonica ai tempi dei podcast. La squadra è stata coordinata dalla giornalista e doppiatrice Georgea Rodrigues, di Accessibilità Inclusiva, specializzato in audiodescrizione.

L'approccio affettuoso di Nise da Silveira ha superato le mura dell'ospedale e ha conquistato il mondo. Circa di 90 incredibili opere di artisti del Museu de Imagens do Unconsciente sono disponibili sul CCBB, accanto a pezzi di Lygia Clark, Abraham Palatinik e Zé Carlos Garcia, ritratti di Alice Brill, Rogério Reis e Rafael Bqueer, video di Leon Hirzsman e Tiago Sant'Ana, riproduzioni di disegni di Carl Gustav Jung, acquerelli, foto e un'emozionante installazione di Carlos Vergara. È a cura di M EstúdioBaraká Studio, con la consulenza dello psichiatra Vitor Pordeus e del museologo Eurípedes Júnior.

“Nise ha creato un metodo clinico incentrato sull'affetto. È l'erede di Juliano Moreira, di Baruch Espinoza, di Sigmund Freud, di Carl Gustav Jung. Jung era uno studente di Freud e un insegnante a Nise, Svizzera. uomini rivoluzionari, che ha abbandonato l'idea del corpo macchina e ha lavorato con l'approccio centrato sulla soggettività, nell'emozione, nell'identità, nella simbologia, nelle narrazioni che restituiscono ricordi. La nostra difficoltà oggi è non far svanire l'affetto, in un momento in cui tutto diventava una macchina", situato da Dio, che ha lavorato presso l'Istituto Municipale Nise da Silveira di 2009 al 2016 ed è uno dei fondatori dell'Hotel da Loucura.

Già Euripide, che è legato al medico e al Museo sin dal 1974 ed è vicepresidente della Società degli Amici del Museo delle Immagini dell'Inconscio, afferma che “collaborare a questa mostra è stato il risultato naturale di un lavoro che ho sviluppato per anni con il team del Museo., un centro vivo per la creazione e la divulgazione scientifica e artistica. Il Museo è fortemente impegnato nella lotta per ridurre lo stigma e cambiare il paradigma della società in relazione alla follia. I dipinti sono appassionati perché rivelano più di quanto sappiamo sui misteri della mente umana.. È una gioia portare questi contenuti al vasto pubblico del CCBB”.

già lo sono 22 anni senza Nise

In questo 2021, si completano a vicenda 22 anni dalla morte di Nise da Silveira – e 22 è un numero associato alla follia nell'immaginario popolare, tema affrontato in modo rivoluzionario dalla psichiatra Nise da Silveira (1905-1999). Medico formato come l'unica donna in una classe con più di 150 uomini, divenne noto in tutto il mondo per l'idea all'avanguardia di utilizzare l'affetto come metodologia scientifica nel trattamento delle persone con sofferenza mentale.

Quando si cercano modi per accedere agli strati dell'inconscio e creare un dialogo, attraverso strumenti artistici e con applicazioni scientifiche, tra l'inconscio e la sua potente espressione in immagini, Nise ha riposizionato la comprensione della follia nella storia umana. La mostra mette in luce la dimensione avanguardistica e creativa di uno dei più grandi scienziati del Brasile, riconosciuto a livello internazionale.

Arte per rivelare l'universo interiore

Situato a Engenho de Dentro, sobborgo di Rio, il Museo delle Immagini dell'Inconscio è stato creato da Nise in 1952 con lo scopo di riunire le opere prodotte dai loro clienti negli studi di modellazione e pittura - veri documenti per aiutare a una comprensione più profonda di ciò che stava accadendo nel loro universo interiore.

Da clienti che si sono distinti in una collezione che batte lo strepitoso 400 mille opere varie, registrato come patrimonio netto, sono state scelte le tele di Carlos Pertuis (chi se n'è andato 21 mille dipinti), Fernando Diniz (in giro 35 migliaia), Adelina Gomes (sulla base di 17 migliaia), Emygdium di Barros (in giro 3.300) e Arthur Amora, che ha realizzato una serie fantastica con i principi del domino, altri, con la presentazione anche di opere di committenti contemporanei., tra questi Albertina da Rocha.

A Isabel Seixas, produttore e partner di Estúdio M'Baraká, "la mostra cerca di presentare questo personaggio e la sua importanza simbolica ieri e oggi. Nise è una donna rivoluzionaria e rappresenta il pensiero brasiliano d'avanguardia nella scienza e, dalla specificità del tuo lavoro, conseguentemente, nelle arti. Nise da Silveira (dobbiamo riverberare questo nome) consentirebbe approcci multipli – valorizzare il tuo gesto rivoluzionario basato sull'affetto è potente oggigiorno”.

NISE DA SILVEIRA – REVOLUÇÃO PELO AFETO è patrocinato dal Banco do Brasil e si realizza attraverso la Legge Federale di Incentivazione alla Cultura, del Segretariato Speciale per la Cultura del Ministero del Turismo e del Governo Federale.

NISE NO CCBB, servizio

CCBB-Rio funziona dal mercoledì al lunedì (chiude martedì). Domenica, lunedì e mercoledì dalle 9:00 alle 19:00 e giovedì, Venerdì e sabato dalle 9:00 alle 20:00.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*