Casa / Art / Il risveglio del sogno nell'arte, da Rosângela Vig

Il risveglio del sogno nell'arte, da Rosângela Vig

Rosângela Vig é Artista Plástica e Professora de História da Arte.

Vig è Rosângela Visual Artist and Teacher Storia dell'Arte.

Rinnova te stesso.
Rinasce in te stesso,
Moltiplica i tuoi occhi per vedere di più.
Moltiplica le braccia per seminare tutto.
Sii sempre lo stesso.
sempre l'altro.
Ma sempre forte.
Sempre lontano.
E dentro tutto.
(MEIRELES, 1995, Cantico XIII)

Il limite che il sogno impone è l'altezza di un volo che l'anima raggiunge; è guardare perso l'orizzonte alla ricerca delle sfumature del cielo; è il resto di una matita su carta bianca, mentre il pensiero vaga libero nel vuoto della mente nei sogni ad occhi aperti. E potrebbe essere che le leggende, le favole, i racconti appaiono esattamente in questo momento in cui, così bello, la fantasia sembra anche una chimera. Una visione utopica dall'interno dello spirito, in un momento di profonda digressione. Non ci sono limiti allo sguardo incantato quando l'orizzonte è ampio e apre le braccia al viaggio che da lì in poi inizia.. Nasce così il processo di creazione, Così è nato un lavoro.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

la creazione artistica è, per questa capacità che ha le mani per tessere ciò che la mente ribollente propone che, ognuno è dato in modo diverso.. il deposito, le percezioni e anche l'assorbimento della conoscenza sono fatte nel modo di ciascuno, in modo univoco. A proposito di questo,

Quello che mi ha sempre affascinato del comportamento umano è che non esiste generalizzazione, siamo unici, ognuno con la propria personalità e ognuno reagisce in un modo alle stesse situazioni. È sempre una scatola di sorprese. (VIEIRA, 2020, p. 89)

Lo sguardo dentro l'anima rende unico il viaggio attraverso i campi giocosi, se la mente lo permette e si lascia andare. E se non ci sono copie nella vita reale, non ci sono copie in Art, né un artista è in grado di copiare la propria opera. Al momento della creazione il suo spirito ha percorso sentieri che non si ripeteranno mai nella sua vita. E l'interno dell'anima è pieno di incanti quando sguazzi nei recessi e nelle profondità più dimenticate forgotten. è tutto pronto, basta cercare attentamente.

Così è nato il ballerino e il ragazzo indaco nel suo Risveglio all'età dell'oro. La proposta della scrittrice e terapeuta Cenira de Fátima Vieira, è arrivato con il tema del suo libro "Il risveglio della coscienza indaco nell'età dell'oro".

A volte è necessario che l'artista registri i nomi degli elementi che gli vengono in mente, farli schizzi o scarabocchi, in modo che il filo del pensiero non si perda. come una fotografia, lo sguardo cattura gradualmente gli elementi e allestisce la scena, come un gioco di incastri. E la carta bianca o la tela sono le tavole di questo gioco che si va pian piano componendo.

Immergersi nelle profondità del nucleo, gli elementi saltavano poco a poco, sotto forma di uccelli, di farfalle, di pesce, di libellule e tanta natura intorno. Tutto questo si è unito al colore blu, Lilla, d'oro; e al movimento, come se la narrazione si svolgesse nel momento in cui lo sguardo si posa su di essa.

Unire tali elementi, il prossimo passo è assemblare la scena, lasciando pochi spazi vuoti, non troppe informazioni; corretta distribuzione dei colori; e uno sguardo finemente sintonizzato sul punto di fuga e sulla prospettiva. Il prezzo sarà magico, potrebbero esserci ancora dei cambiamenti, visto che è un mondo surreale e fantastico.

Poi venne il violinista solitario solita (Fico. 1), attirando a te il mondo delle farfalle, come se si unisse a due mondi prima di lui. E subito dopo la Ballerina, che forse abita questo mondo dorato con le sue farfalle e uccelli giganti. Per attraversare questa linea sottile che limita i due mondi, è necessario vagare attraverso un bellissimo ponte arcobaleno che si muove eternamente. in una postura delicata, ballare, lei attraversa questo percorso in avanti e indietro, avanti e indietro, finché non trova il violinista e i due, insieme, evolvere in un mondo dorato e molto meglio much. con loro, gli elementi della scena sono distribuiti, senza che l'uno si sovrapponga all'altro, per essere osservati da tutti.

E come se la narrazione in sé non fosse abbastanza, il lavoro è ancora giusto nelle tecniche di disegno, in modo che l'occhio possa vedere ciò che è vicino, ciò che è lontano?, da dove viene la luce e dove va l'ombra.

Informazioni sul punto di fuga, vale la pena ricordare che l'arcobaleno della Figura 3 è un ponte che si apre, in movimento, diminuisce man mano che ti allontani dallo sguardo e ti sposti verso l'alto, ai piedi del violinista. Il Castello d'Oro è più piccolo rispetto ai protagonisti della scena, una volta visto dall'alto, ulteriore. Con riferimento all'incidenza della luce, il Castello d'Oro ha la sua luce e la luce viene da questa direzione. Quindi le ombre degli elementi sono dirette verso la parte anteriore della scena. D'altronde, il ponte si apre, formare curve e pieghe, come un tessuto. Questo fatto non consente alla luce di cadere attraverso queste increspature, che riceverà toni più scuri dello stesso colore.

E può darsi che il tema principale del lavoro sia l'uso dei colori e il corretto dosaggio di ognuno di essi, che ha fornito un impatto sul look. In questo senso, vale la pena evidenziare l'arcobaleno (Fico. 3) e il corretto posizionamento dei colori, ricordando che i colori primari sono il blu, giallo e rosso. Dalla combinazione di ognuno di loro, nel giusto dosaggio compaiono gli altri colori. Così arriva l'arancia, nella miscela di rosso e giallo; e il verde, nella miscela di giallo e azzurro. L'uso corretto del campo colore ha anche permesso agli alberi di avere una finitura molto vicina a quella reale. (Fico. 1), con campi scuri e chiari, a seconda dell'incidenza di luci e ombre sul tronco. È possibile vedere che i tronchi si sono sbucciati, dove sono le macchie scure?, mostrando lo sfondo che era debolmente illuminato. nel campo del colore, la stessa immagine, alla fine della scena, le montagne sono lontane, per questo motivo il colore è bluastro, biancastra inferiore, a causa della nebbia.

E nell'immagine finale (Fico. 3) la ballerina mette a malapena i piedi sul ponte, ecco perché la tua ombra non si vede, come se galleggiasse, tale è la tua leggerezza, seguendo l'idea della scena.

È necessario vagare nei pensieri, lascia che il tuo sguardo si posi sul sogno, incantando l'anima stessa e permettendole di ubriacarsi di questa fantasia, che è unico per ogni opera, ad ogni artista. Vagare attraverso questi universi permette all'anima di librarsi in consapevolezza e saggezza e raggiungere l'Età dell'Oro con una comprensione più profonda. Comprendi queste coscienze e questi tempi nuovi, porta all'evoluzione dello spirito, come ci racconta la terapista Cenira de Fátima Vieira, che permette ad ogni essere umano di racchiudere al meglio le proprie conoscenze.

Riferimenti:

MEIRELES, Cecilia. Canti. Sao Paulo: Ed. Moderno, 1995.

VIEIRA, scena di Fatima. Il Risveglio della Coscienza Indaco nell'Età dell'Oro. Palmas: Kaygangue Publishing Ltd., 2020.

Link del libro:

amazon.com.br/Despertar-Consci%C3%AAncia-%C3%8Dndigo-Era-Ouro/dp/6586007119

produto.mercadolivre.com.br/MLB-1714238029-o-despertar-da-conscincia-indigo-na-era-de-ouro-_JM

VIG, Rosângela. Lezione di disegno – Mulino a vento in Olanda. Studio sul campo del colore (accessibile in www.youtube.com / watch?v = yu3tO21No1I).

.

Rinnova te stesso. Rinasce in te stesso, Moltiplica i tuoi occhi per vedere di più. Moltiplica le braccia per seminare tutto. Sii sempre lo stesso. sempre l'altro. Ma sempre forte. Sempre lontano. E dentro tutto. (MEIRELES, 1995, Cantico XIII) Il limite che il sogno impone è l'altezza di un volo che l'anima raggiunge; è guardare perso l'orizzonte alla ricerca delle sfumature del cielo; è il resto di una matita su carta bianca, enquanto o pensamento divaga livre no espaço vazio da…

Score

Eccellente!!

Conclusione : Vota l'articolo! Grazie per la vostra partecipazione!!

Voto Utenti : 4.75 ( 2 voti)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*