Casa / Art / #projectearte: unisce arte e persone
& quot; I Am Light" di Gabriel Wickbold, invito. Rivelazione.
"Io sono leggero" di Gabriel Wickbold, invito. Rivelazione.

#projectearte: unisce arte e persone

La Galleria Zero – Tainara e Pedro Paulo Afonso, in collaborazione con Fotografia INC Julie Schlossman e Monica Paes, avviare il #projectearte al fine di portare al pubblico importanti eventi artistici ora impossibilitati ad accedere alle gallerie, musei e altri luoghi di mostre ed eventi culturali. Pedro, Julie e Monica idealizzato un formato semplice con tocchi di raffinatezza e contemporaneità poiché Internet è uno degli accessi principali alla sua esecuzione: “L'intenzione è che il contenuto sia visto senza che le persone escano di casa, attraverso le porte, finestre, il link al sito web, social network e simili, evitando agglomerati in questo periodo di pandemia ”spiegano i coordinatori. “Questo progetto è stato concepito quando siamo stati costretti a isolarci, e vedere il mondo attraverso gli schermi; siamo stati privati ​​del contatto umano ", spiega Julie Schlossman.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Col passare del tempo, il parto ha causato altri attori importanti nello scenario: i professionisti della salute – attirare l'attenzione e, per #projetearte, diventare i primi protagonisti. Le mostre si sono trasformate in solidarietà e azioni premurose nei loro confronti, e anche con il grande pubblico, con l'obiettivo di fornire una breve pausa per un respiro profondo, quasi un sospiro, dove le forze vengono rinnovate in modo che ognuna continui a combattere, e vinci, le tue battaglie.

Non #projectearte, artisti ospiti, che operano nei segmenti della fotografia, performance video e video art, ha mostre allestite da un team dell'area per la presentazione digitale in luoghi pubblici e privati, allo stesso tempo. Questa selezione di opere sarà proiettata su edifici della città con facile accesso visivo, in luoghi da informare, allo stesso tempo, sul sito Web del progetto viene reso disponibile un collegamento allo spettacolo in modo che il pubblico possa guardarlo, progettare esternamente o nel proprio ambiente, le opere dell'artista di quell'edizione. “Il rifugio di oggi sono le finestre, la porta del mondo, dove puoi sentire il vento, dove entra la luce, gli odori, e possiamo vedere le persone, i pochi che camminano ancora soli per strada ”, Commenti Monica Paes. La proiezione ha un tempo medio stimato di 15 minuti e la sua frequenza è settimanale. L'agenda sarà disponibile sia sul sito Web che sui social network del progetto #projectearte.

“È un movimento che, usando Internet, crea una rete di sviluppatori che lavorano affinché l'arte raggiunga il suo vicinato, utilizzando le attrezzature disponibili e diffondendo contenuti artistici intorno a te ”, spiega Pedro Paulo Afonso.

#projectearte emerge come un potente anticorpo - l'arte! Un progetto ambizioso che vuole spingere i confini: “La barriera fisica viene superata - distanza, fuso orario, muri, porte, gradi, Cancelli – perché a San Paolo, Tokyo, Berlino, Dubai, Vancouver o Londra, il contenuto è disponibile per essere progettato ”.

La prima proiezione è composta da 30 immagini della serie "I Am Light ”, del fotografo Gabriel Wickbold: "L'idea di utilizzare la tecnologia per ispirare e creare è presente nel mio processo artistico. In questa serie mostro che l'essere umano è luce e che un universo infinito di possibilità parte dall'interno. Mi piace osare, creare, ispirare e mostrare nuovi percorsi usando la tecnologia come strumento per comporre un'opera d'arte. In questo progetto utilizzo tecniche per rappresentare l'illuminazione spirituale, con modelli ricoperti di glitter che disegnano in aria. Era quasi come un'aura che lo leggeva, visto attraverso la fotocamera, emana energia vitale e rivela ciò che ogni essere ha dentro di sé, il tuo splendore necessario per raggiungere lo scopo della tua vita. Siamo in continua evoluzione. "

La proposta centrale cerca di fornire un periodo di riposo, un momento leggero in questo periodo difficile oltre ad avvicinare le persone alla fotografia. Un momento d'arte, con la collaborazione di numerosi partner e artisti che forniscono opere d'arte e / o le loro opere che consentono questa azione. Il #projectearte è possibile dalla somma delle intenzioni positive di Galleria Zero, Fotografia INC, Balady Com., Museu de Arte Sacra de São Paulo – ma/SP, Ospedale di San Paolo, Paulista School of Medicine, Visualfarm, Piede di ferro, La galleria fotografica e Globale / GQM. Ognuno nella sua area di competenza offre questo dono che mira a parlare al cuore.

“Attraverso la storia dell'umanità, l'arte ha combattuto guerre, epidemie, pandemie e ha salvato migliaia di persone dalla solitudine dei loro ricordi ”.

Julie Schlossman e Monica Paes

SERVIZIO
#projectearte
Artista: Gabriel Wickbold * – I AM LIGHT
Dati: 29 Maggio 2020 - venerdì - 20:00 **
Coordinamento: Julie Schlossman, Monica Paes, Pedro Paulo Afonso, Tainara Riberio Afonso
Realizzazione: Galleria Zero, Fotografia INC, Balady Com.
Sostegno istituzionale: Museu de Arte Sacra de São Paulo – ma/SP, Ospedale di San Paolo, Paulista School of Medicine, Visualfarm, Piede di ferro, La galleria fotografica, Globale / GQM
Contatti:
Sito: www.galeriazero.com.br/projetearte
Instagram: www.instagram.com/projetearte
Local: Sao Paulo
proiezioni:***
— Ospedale di San Paolo – R. Napoleone di Barros, 715 – Vila Clementino, Sao Paulo – SP
* l'agenda per le prossime settimane include fotografie di: Fabiane Aleixo, Julio Bittencourt, André Cunha, Andrea Fiamenghi, Oskar Metsavaht, Monica Paes, Daniel Taveira (e c'è dell'altro!)
** le proiezioni saranno sempre fatte il venerdì, às 20hs. Link per lo streaming disponibile sul sito Web e sui social media #projectearte
*** i prossimi indirizzi ufficiali di proiezione saranno informati man mano che le partnership vengono stabilite. L'ospedale di San Paolo / Escola Paulista de Medicina sarà sempre il nostro punto zero.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*