Casa / Art / La scorsa settimana - Mostra “Limite Oblíquo” del fotografo Vicente de Mello al Paço Imperial

La scorsa settimana - Mostra “Limite Oblíquo” del fotografo Vicente de Mello al Paço Imperial

La mostra è fino al giorno 23.

Catálogo da série disponível GRATUITAMENTE para os visitantes

Appassionato di collezionismo, Vicente ha sviluppato una tecnica di archiviazione che ha rielaborato l'oggetto stesso, proporre nuovi dialoghi formali, In Limite obliquo, la tua raccolta di sedimenti postumi di una sbornia, raccolti sulla spiaggia di Itacoatiara, Niterói, hanno generato immagini la cui genesi è legata all'impatto di eventi meteorologici estremi sull'oceano, che viene riordinato in manipolazioni poetiche.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Vicente lo rivela, “Questa collezione, per esempio, iniziato quando avevo tre anni, tempo in cui i miei genitori hanno acquistato un terreno in Itacoatiara, e mi sono ritrovato affascinato dalle conchiglie, ramoscelli e altri oggetti di forme interessanti che ho trovato sulla spiaggia dopo il surf in mare ".

Il limite obliquo è il risultato di questa memoria conservata per tanti anni. Detenuto durante una pandemia, periodo da lui definito "tempo di attesa", immerso nel suo lavoro e ha deciso di dare vita ai sedimenti utilizzando il suo tavolo luminoso. Aldones Nino spiega che la posizione della luce è invertita sul tavolo come punto luminoso, dove le rovine della sbornia impediscono alla luce di raggiungere l'obiettivo della fotocamera digitale.

L'assemblea di Limite obliquo è anche singolare. - È un gioco visivo che si riferisce al movimento delle maree: quando il mare si ritrae prende ciò che trova sulla riva; quando volta, restituisci alla sabbia ciò che ha trovato - afferma Vicente.

SERVIZIO
Esposizione: Vicente de Mello | Limite obliquo
Periodo: Fino a 23 Maggio 2021
A cura di: Aggiunge Nino
La Produzione: Rodrigo Andrade | AREA27
Local: Paço Imperial – Piazza XV de Novembro, 48
Orari: Dal martedì al sabato dalle 12:00 alle 18:00 - Domenica – Chiuso
Distribuzione gratuita del catalogo della mostra

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*