La mostra collettiva Zonas de Sombra è aperta alla registrazione di artisti plastici residenti nello Stato di San Paolo

Il bando pubblico per la mostra, che avrà luogo presso la Pinacoteca Municipale di São Bernardo do Campo, è aperto fino al giorno 09 Aprile.

Il progetto, che avranno libero accesso al pubblico, riflette nella sua curatela l'interesse artistico per i temi legati alle emergenze climatiche.

Annuncio

Sono aperti, attraverso di questa forma, iscrizione alla mostra collettiva di arti visive Zone d'ombra, una produzione Divario culturale, con apertura prevista in giornata 27 di maggio in Pinacoteca municipale di São Bernardo do Campo.

La mostra presenterà opere di nove artisti., sette di loro selezionati attraverso una chiamata, a disposizione degli artisti interessati fino alla giornata 9 Aprile.

La curatela è responsabile di, Allan Yzumizawa, Horrana de Kássia Santoz e Jurandy Valença e sceglie come ritaglio expografico, opere che fomentano il dibattito sulla distruzione ecologica, diagnostica futura, l'incendio di ricordi e questioni che permeano il campo della geologia, della natura e della sua conservazione, sollevando discussioni pertinenti sull'ambiente.

Il editto valido per artisti o collettivi brasiliani che risiedono nello stato di San Paolo per più di due anni.

A proposito di Allan Yzumizawa

Ricercatore di cultura e arte contemporanea, funge da curatore presso il Museo di Arte Contemporanea di Sorocaba (MACS).

Dottoranda in Storia dell'Arte presso UNIFESP, Master in Arti Visive presso il Corso di Laurea in Arti Visive presso l'Università Statale di Campinas (PPGAV UNICAMP) e laurea in arti visive presso UNICAMP.

Tra i principali progetti come curatore, risaltare: Corpi di acqua rossa (Premio Proac 2021), "L'invenzione dell'eroe", MAC Sorocaba (2022), “Un incontro è un luogo impossibile”, Ufficio postale centro culturale, Sao Paulo (2022) e "Esercizio Ka'a", Centro di Arte e Cultura Arapuca, Condé-PB (2022).

Si interessa alle produzioni artistiche contemporanee dislocate dai centri egemonici e alle manifestazioni culturali regionali in Brasile e alle loro relazioni con le teorie postcoloniali.

Ricevi notizie da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

A proposito di Jurandy Valença

artista visivo, curatrice, giornalista e manager culturale, opera sul territorio da più di 25 anni, ed è attualmente Direttore della Biblioteca Mário de Andrade, il secondo più grande del paese e il più grande nello stato di San Paolo.

È stato vicedirettore del Centro Culturale di San Paolo [CCSP], coordinatore generale dei centri culturali e dei teatri del Segretariato Municipale della Cultura di San Paolo; coordinatore generale del Laboratorio Culturale Oswald de Andrade, attrezzature culturali del Segretario di Stato per la Cultura di São Paulo; e direttore dei progetti presso l'Instituto Cultural Hilda Hilst, Campinas (SP).

Iscriviti per ricevere notizie sugli eventi
e innanzitutto l'Universo delle Arti!

Come artista visivo e curatore, lavora nella fotografia da allora 1998. ha partecipato più di 70 mostre, tra individuale e collettivo. Ha ricevuto premi per l'acquisizione in 2002, 2003 e 2004, e ha fatto più di 15 curatela.

In 2003 è stato oggetto di un documentario trasmesso in TV Sesc-Senac (Collana "Il mondo dell'arte".). Giuria di diversi saloni e avvisi pubblici del PROAC arti visive, dal Segretario di Stato per la Cultura di SP, e diversi avvisi della Segreteria Comunale della Cultura di SP, è stato redattore di Mapa das Artes São Paulo per 16 anni, e responsabile per più di due anni della rubrica Arte, Cultura e comportamento di Bemglô, piattaforma digitale e negozio fisico, progetto dell'attrice Gloria Pires e dell'ex modella e imprenditrice Betty Prado.

A proposito di Horrana di Cassia Santoz

Horrana de Kássia Santoz si è laureata in Arti Visive presso l'Università Federale dell'Espírito Santo (2011) e agisce da allora 2007 nello sviluppo di nuove pratiche educative nei musei e negli spazi culturali come, educatore di arte, mediatore, ricercatore, assistente di produzione e assistente curatoriale.

tra febbraio 2021 a Gennaio 2023, è stato Curatore della Ricerca e dell'Azione Transdisciplinare, dalla partnership senza precedenti tra la Collezione Ivani e Jorge Yunes e la Pinacoteca de São Paulo, essendo responsabile del programma pubblico del museo e dello sviluppo di attivazioni artistiche e progetti transdisciplinari, come il programma della commissione artistica “Modern Acts” oltre a far parte del corpo curatoriale della mostra “pavimento quadrato: opere della collezione della Pinacoteca de São Paulo” Inaugurazione mostra della Pinacoteca Contemporânea.

Santoz ha anche lavorato nel nucleo di mediazione e programmi pubblici del Museo d'arte di San Paolo Assis Chateaubriand (MASP) fra 2017 al 2021, organizzare il programma indipendente (PIMASP), organizzato il calendario dei corsi gratuiti presso MASP Escola, oltre ad essere il curatore della Video Room MASP tra 2018 e 2020.

Integrato il programma Culture Factories, tramite il manager Poiesis fra 2013 a 2017, inizialmente come assistente artistico-pedagogico e supervisore artistico-pedagogico presso Fábrica de Cultura Jardim São Luis. In 2022 ha fatto parte della giuria dell'undicesima edizione del 3M Art Show, a cura di Camilla Rocha Campos; in chiamata 2022-2023 VoA for Women Artists and Non-binary People e all'8° Instituto Tomie Ohtake Arts Prize – Women's Edition.

Servizio
Chiamata: Fino a 9 Aprile, con iscrizione aperta tramite da questo collegamento
Inaugurazione della Mostra: 27 Maggio 2023
Local: Pinacoteca municipale di São Bernardo do Campo – R. Cara, 105 – Giardino del Mare
Informazioni: instagram.com/zonasdesombra
zonasdesombra@gmail.com

collegato:

Lascia un commento

×