4 poesie cordel per scoprire e apprezzare la letteratura nordorientale

Poesie stampate su piccoli volantini raccontano parte della storia del Nordest brasiliano, che copre racconti popolari e altri temi della regione

Annuncio

La letteratura Cordel è materiale tipicamente nordorientale, essendo una delle eredità lasciate dagli europei al momento della colonizzazione.

Questi testi consistono in poesie stampate su piccoli volantini ed esposte su fili da bucato fatti di spago.. Nel passato, c'era tutto un commercio intorno a queste storie, e ancora oggi la tradizione continua nel Nordest brasiliano, portando poesie che affrontano racconti popolari, leggende popolari, critica sociale e altro ancora.

L'origine di poesia cordel risalgono al Medioevo, essendo qualcosa di molto popolare in Europa sin dall'XI secolo. La società si è evoluta, ma la pratica persisteva, finché i colonizzatori portoghesi lo portarono finalmente sul suolo brasiliano.

Annuncio

Questo tipo di letteratura finì per mettere radici nel Nordest, con la comparsa dei primi poeti brasiliani 1750.

tuttavia, i nativi alfabetizzati erano una minoranza all'epoca. All'inizio, i versi venivano citati oralmente nelle pubbliche piazze e accompagnati da viole.

La maggior parte delle poesie furono pronunciate improvvisate., e tale rimase fino alla fine del XIX secolo, quando questo tipo di letteratura cominciò ad attirare l'attenzione degli accademici.

Il 20 ° secolo ha segnato l'inizio della tradizionale letteratura Cordel in Brasile, con i suoi primi autori che vendevano poesie stampate.

Per coloro che desiderano saperne di più sulla letteratura Cordel e apprezzare maggiormente la cultura nordorientale, ci sono alcune poesie che sono riferimenti nel genere.

La maggior parte di essi sono piuttosto lunghi, ma presenta nel dettaglio come funziona lo stile di scrittura e l'approccio ai temi, che varia molto da autore ad autore. Controlla un elenco di alcune poesie evidenziate:

Il poeta della campagna – Patativa do Assaré

Patativa do Assaré era un poeta del Ceará nato nell'entroterra nordorientale, essendo cresciuto nei campi e lavorando nei campi fin da quando ero molto piccolo.

Anche se non sono rimasto a scuola a lungo, studiò abbastanza per diventare alfabetizzato e iniziò a scrivere le sue prime poesie 12 anni.

La poesia “Il poeta della campagna” racconta un po' della sua giovinezza nell'entroterra, portando dettagli sull'intensa routine lavorativa e tracciando un parallelo con la vita di migliaia di brasiliani che trascorrono la loro vita nelle zone rurali.

La scrittura è informale e replica i vizi linguistici della gente della regione, portando più autenticità ai versi.

Male e sofferenza – Leandro Gomes de Barros

Leandro Gomes de Barros è considerato il primo cordelista brasiliano, titolo che viene onorato quel giorno 19 Novembre, Quando si celebra il Cordelista Day?.

Ricevi notizie da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

Il suo lavoro include più di 240 poesie e servì da ispirazione per altri grandi nomi del modernismo in Brasile, nel ruolo di Carlos Drummond de Andrade.

La sua poesia "Il male e la sofferenza" ritrae in modo commovente la sofferenza ricorrente degli abitanti dell'entroterra, esaltando punti come la miseria, la fame e l’esaurimento del lavoro manuale.

Noi versi, il poeta parla direttamente con Dio e si chiede perché la divinità permette che la sua creazione rimanga sofferente fino alla fine della sua vita.

Iscriviti per ricevere notizie sugli eventi
e innanzitutto l'Universo delle Arti!

Mangia qualcosa – Zé da Luz

Il poeta paraíba Zé da Luz fu un altro grande nome del genere, pubblicando tutta la sua opera durante la prima metà del XX secolo.

La sua poesia “Ai se sesse” parte dal fulcro della dura vita dell'entroterra e porta una storia mirata al romanticismo, mescolando diversi elementi fantasy che erano molto in anticipo sui tempi.

Noi versi, Zé da Luz racconta la storia di una coppia che visse e morì insieme. All'arrivo alla porta del paradiso, San Pietro si rifiuta di lasciarli entrare, creando una discussione risolta in modo tradizionale della regione: in una rissa tra pescivendoli. Irritata, l’uomo prende un coltello e “strappa le fauci dal cielo”, liberando tutti gli esseri fantastici che vi abitano.

In 2001, la poesia è stata onorata dalla band Cordel do Fogo Encantado, che ha recitato i suoi versi nella canzone “Ai se sesse”.

Il romanzo del misterioso pavone – José Camelo de Melo Resende

José Camelo de Melo Resende è stato uno dei più grandi cordelisti brasiliani, autore di una delle poesie più famose del genere: Il romanzo del misterioso pavone.

L'opera è stata adattata per numerosi media, compresa la televisione, teatro, musica, cinema e fumetti, spesso combinato con brani tratti dal classico Le mille e una notte, una raccolta di racconti originari del Medio Oriente.

Il romanzo del misterioso pavone è un racconto raccontato in versi, raccontando la storia del nobile turco Evangelista e della contessa greca Creusa, che si innamorano platonicamente.

Mescolando elementi fantastici e romantici, seguiamo il piano audace di Evangelista, che costruisce un pavone meccanico per volare in cima alla torre dove è tenuta prigioniera la sua amata e salvarla dalle grinfie di un padre tirannico.

È la poesia, proprio come gli altri, Sono ottimi materiali di studio per coloro che stanno studiando collegio di lettere, oltre a servire come una buona porta d'accesso alla letteratura nordorientale.

Testo preparato dal team di conversione.

collegato:

Lascia un commento

×